8 Giugno 2017

Jeep Compass 2017, primo contatto avventuroso

Si piazza a metà strada tra la più grande Cherokee e il baby Suv di famiglia, la Renegade. La Jeep Compass 2017 lancia il guanto di sfida nell’agguerrito segmento dei Suv compatti, un mercato strategico e in costante crescita, che registra più di 6,3 milioni di veicoli l’anno a livello globale. Secondo gli analisti questo segmento, sempre a livello mondiale, crescerà di quasi il 20%, pari a circa 7,5 milioni di esemplari entro il 2020.

Solo in Europa, la categoria dei Suv compatti conta più di 1,6 milioni di unità. In Italia il segmento incide per il 42% sul mercato dei Suv: nel 2016 sono state immatricolate circa 185.000 vetture di questa categoria, nel 2017 è prevista una crescita sino a circa 230.000 unità. La Jeep Compass 2017 arriverà in concessionaria a luglio. Noi l’abbiamo provata in anteprima nei dintorni di Lisbona, a Sintra.

LA JEEP COMPASS 2017

La Jeep Compass 2017 riprende parte dell’impostazione meccanica dalla Renegade (motori, cambi e telaio). La piattaforma, infatti, è la stessa da cui è nata la più piccola della Casa a stelle e strisce, ma anche la Fiat 500X. Le analogie finiscono qui.A prima vista, gli influssi più evidenti arrivano dalle sorelle maggiori.

Dal punto di vista estetico, la Jeep Compass si ispira alla Grand Cherokee. Gli interni, invece, rimandano alla Cherokee. Tutte queste affinità, comunque, non sminuiscono la complessiva originalità del modello. La conferma arriva dalla modanatura che gira tutto intorno alla vettura, abbracciando anche il lunotto. Non solo design, però. La Jeep Compass 2017 offre più di 70 sistemi di sicurezza attiva e passiva.

APPROFONDISCI

SU STRADA

L’esemplare a nostra disposizione è equipaggiato con il 2.0 Multijet da 140 CV e 350 Nm di coppia massima, in abbinamento al cambio automatico a nove rapporti. In più, allestimento Limited e configurazione 4×4. Per intenderci, siamo al top della gamma. Un dettaglio che giustifica il prezzo di listino di 37.750 euro.

Che si trovi in mezzo al traffico cittadino di Lisbona, nelle autostrade portoghesi o nelle tortuose strade nei dintorni di Sintra, la Jeep Compass 2017 conferma le promesse di versatilità. Come dire che sta dove la metti. Il turbodiesel si porta in giro in maniera gradevolmente spigliata la vettura. Il perfetto affiatamento con il cambio automatico risalta subito. Il Dna, poi, non mente. Ed ecco che emerge l’eccezionale capacità di filtrare buche e sconnessioni.

Jeep Compass 2017

FUORISTRADA

Abbiamo messo alla prova la Jeep Compass 2017 anche su un percorso off-road, a tratti estremo, all’interno del Sintra National Park. Stavolta, però, proviamo la 2.0 Multijet 170 CV Trailhawk (in Italia arriverà qualche settimana dopo il lancio), anch’essa dotata di trazione integrale e cambio automatico a nove marce.

Fin dai primi metri, è evidente la maggiore morbidezza dell’assetto. La Jeep Compass 2017 si arrampica ovunque. Magari non sarà la più off-roader delle Jeep, ma è altrettanto difficile che le sue rivali siano in grado di gestire con la stessa padronanza strade prive d’asfalto.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia