Jeep Renegade S introduce Compass e Cherokee alla serie speciale

La serie speciale S arriva nelle concessionarie. Jeep Renegade, Compass e Cherokee accomunate da alcuni dettagli di stile, differenti nella dotazione di serie

S, ovvero, come ti arricchisco il suv. In casa Jeep, Renegade S detta il ritmo a Compass e Cherokee, che seguono l’esempio e copiano i contenuti del nuovo allestimento. Quattro week end di maggio, altrettanti porte aperte per scoprire e ordinare le novità annunciate al Salone di Ginevra.

Jeep Renegade S 2019

LA DOTAZIONE DI SERIE DI JEEP RENEGADE S

Dall’allestimento top di gamma Limited, Jeep Renegade S arricchisce la dotazione di serie e ne personalizza lo stile. Per tutte le proposte S, il leit motiv diventano i cerchi da 19 pollici, gli inserti esterni in Granite Crystal, la calandra scura, gli interni in pelle nera con cuciture a contrasto color tungsteno. Primo punto fermo della serie speciale.

Leggi anche: Renegade e Compass, elettrificazione protagonista a Ginevra

Sulla quale, Renegade nello specifico, integra i fari full led: proiettori, luci diurne, fari posteriori e fendinebbia. A bordo, il climatizzatore bi-zona, come il cruise control adattivo, il volante rivestito in pelle, fanno parte della dotazione standard insieme all’avviso anticollisione e i sensori di parcheggio anteriori e posteriori.

Interni di Jeep Renegade S 2019

La multimedialità ruota sul sistema Uconnect 8,4 pollici Nav, con interfaccia Apple CarPlay e Android Auto. Elemento che ritorna, su Jeep Compass S e Jeep Cherokee S.

I PREZZI DI JEEP RENEGADE S

Ma restiamo, ancora, su Renegade S e i motori abbinati all’allestimento. Il benzina turbo 1.3 litri da 150 cavalli con cambio doppia frizione fa il prezzo d’attacco, a 31.700 euro, seguito a 35.300 euro dall’1.3 da 180 cavalli, integrale e con cambio automatico 9 marce.

Approfondisci: Il test di Renegade 2019 1.3 turbo 150 cavalli

L’offerta diesel conta l’1.6 Multijet II da 120 cavalli, manuale a 31.900 euro e doppia frizione a 33.700 euro, entrami due ruote motrici. Al vertice, il 2.0 diesel 140 cavalli 4×4 automatico 9 marce, da 37.100 euro.

JEEP COMPASS S

Jeep Compass S 2019

L’interpretazione di Compass S si differenzia anzitutto per i fari bi-xeno al posto dei proiettori full led; fari comunque dotati dell’automatismo sugli abbaglianti.

Leggi anche: 7 giorni con Jeep Compass, la prova

All’interno, il dettaglio specifico del modello è l’audio firmato Beats e i sedili a regolazione elettrica a 8 vie, oltre al portellone ad apertura motorizzata. Uguali rivestimenti in pelle, connettività e sistemi di assistenza alla guida, nel confronto con Renegade S.

I MOTORI DI COMPASS S

Sul fronte delle motorizzazioni, ai benzina 1.4 litri turbo da 140 e 170 cavalli, manuale 6 marce o automatico 9 marce nel caso della versione 4×4, si abbinano i diesel 1.6 litri 120 cavalli manuale e il 2.0 Multijet II da 140 o 170 cavalli, entrambi con cambio automatico 9 marce, l’unità più potente dotata di trazione integrale.

JEEP CHEROKEE S 2.0 272 CV

Interni di Jeep Cherokee S

Infine, Jeep Cherokee S. I rivestimenti interni dei sedili sono in pelle Nappa, specifici del modello come il cruise control adattivo con funzione stop&go e il limitatore attivo di velocità. L’assistente al parcheggio si somma ai sensori anteriori e posteriori, mentre a bordo l’accesso avviene senza chiavi, sistema keyless di apertura e avvio dell’auto offerto nella dotazione standard.

Leggi anche: La prova su strada di Cherokee 2019

Con Jeep Cherokee S debutta il motore più potente, il 2 litri turbo benzina da 272 cavalli, con trasmissione automatica 9 marce e trazione integrale.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia