Kia Stonic: l’astuzia del crossover compatto coreano – Salone di Francoforte 2017 [LIVE]

Un primo sguardo ci basta a comprendere che l’obiettivo è stato raggiunto. Davanti a noi abbiamo la Kia Stonic, modello che segna l’esordio della Casa coreana all’interno di un segmento che, come abbiamo detto più volte su queste pagine, è accreditato di una fortissima espansione: i B-SUV o crossover compatti.

Kia Stonic al Salone di Francoforte 2017

Ci giriamo intorno per ammirarne la silhouette, decisamente contemporanea, caratterizzata da un mix equilibrato tra linee statiche, che paiono tracciate orizzontalmente con il righello, e superfici più movimentate.

La forte impronta europea che caratterizza l’insieme (non bisogna dimenticare che il progetto per questo modello ha visto la luce nel nostro continente, pur con una collaborazione – in patria – da parte del Centro stile di Namyang) rende a nostro parere Kia Stonic una soluzione appetibile anche sul nostro mercato.

Che si tratti di una vettura della Casa di Seul, e non di una proposta omologa firmato da altro competitor, lo dichiara esplicitamente il frontale, dove ritroviamo la griglia “tiger nose” tipica del Marchio.

QUANDO COMPATTO NON VUOL DIRE SCOMODO

Ci concediamo ancora un rapido sguardo agli esterni per riscontrare la diversificazione cromatica annunciata tra tetto, dove spicca un terzo montante, e carrozzeria (sono 20 le combinazioni possibili, con cinque diversi colori solo per la copertura), prima di aprire la portiera ed accomodarci a bordo.

interni Kia Stonic Salone Francoforte 2017

Il nostro intento è quello di capire se Kia Stonic, oltre che accattivante, possa rappresentare una valida scelta per quanti sono costretti ogni giorno a macinare centinaia di chilometri. Parrebbe di sì. L‘abitacolo ci si presenta ampio, pur trattandosi di una vettura compatta. Anche il bagagliaio è di tutto rispetto. La capacità che troviamo riportata sulla “carta d’identità” indica infatti oltre 350 litri, che crescono ricorrendo al doppio fondo regolabile.

Leggi anche: Una gamma appositamente pensata per i professionisti: Kia Business Class 

Passiamo ora a studiare i dettagli inseriti su Kia Stonic. Colori e materiali degli interni colpiscono alla vista e al tatto e ci fanno capire che è la clientela europea, tradizionalmente più esigente, il target di riferimento per i commerciali della Casa di Seul. L‘ergonomia degli spazi e della plancia, unita agli equipaggiamenti di bordo, ci colpiscono positivamente, come è stato per la presenza della chiave elettronica.

KIA STONIC: UNA SOLUZIONE PROPRIO PER TUTTI

Mentre sostiamo sul sedile del conducente, che come tutti gli altri a bordo è riscaldabile, ci permettiamo una riflessione sulla gamma dei motori annunciata per il lancio.

Kia Stonic, che arriverà nelle concessionarie italiane dopo la passerella di questi giorni al Salone di Francoforte, sarà proposta con propulsioni sia benzina, dal mille T-GDI da 120 CV al millequattro MPi da 100 CV, sia diesel, con il millesei CRDi da 110 CV, tutte dotate di sistema Stop&Go.

Troviamo pregevole, da parte della Casa di Seul, aver pensato ai neo-patentati. Espressamente per loro è stato infatti pensato il milledue MPi da 84 CV. La trazione è ovunque anteriore, abbinata a un cambio manuale a sei marce.

Posteriore Kia Stonic

Proprio perché si propone di trovare spazio anche entro la platea dei giovanissimi, non possiamo tralasciare l’esame delle dotazioni di sicurezza. Prova che il nuovo crossover compatto coreano supera a pieni voti, grazie a dispositivi di fascia superiore.

Non manca praticamente nulla: Autonomous Emergency Breaking (AEB), Forward Collision Alert (FCA), Blind Spot Detection, Lane Departure Warning System (LDWS), Rear Cross Trafic Alert (RCTA).

L’incolumità di conducente e passeggeri è garantita inoltre dalle tecnologie applicate al controllo di stabilità (ESC e VSM – Vehicle Stability Management), nonché, ma solo grazie al supporto di un sistema integrato di telecamere, da soluzioni quali HBA (High Beam Assist) e DAW (Driver Attention Warning).

VIDEO: TUTTE LE ANTEPRIME DEL SALONE DI FRANCOFORTE

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia