Kia XCeed, il crossover convince. Ibrido nel 2020

La quarta proposta della gamma Ceed è una derivazione crossover della berlina. Ammortizzatori specifici, aumenta l'altezza da terra e adotta uno stile in grado di distinguersi

Siamo a percentuali da inflazione galoppante, nel registrare la crescita continua delle proposte suv e crossover. Di ogni tipo. Tutto già detto ed esplorato. O forse no.

KIA XCeed

Arriva Kia XCeed e ti “sorprendi” positivamente, perché i coreani riescono a raccontare qualcosa di diverso. Loro che, in gamma, hanno già opzioni valide a presidiare il segmento urbano e compatto. Dalla Stonic alla Niro, fino alla Sportage (quanto costa noleggiarla? Ecco le soluzioni). Suv e crossover, appunto.

KIA XCEED CROSSOVER

Poi c’è la gamma Ceed, famiglia all’interno della quale trovi una proposta per ogni esigenza. Berlina e wagon, sportiva shooting brake. Adesso, anche crossover. Ma, attenzione: è una crossoverizzazione con tratti di indipendenza.

Rinviamo un istante l’esame della meccanica, in larga parte condivisa con la berlina classica. Vale dire del design, perché convincente e diverso. Rifugge le (pessime) tentazioni di un po’ di plastica a protezione della carrozzeria, qua e là, un assetto leggermente più alto da terra, tanto basta per dirsi crossover.

Kia XCeed andrà su strada dal terzo trimestre del 2019, lo farà con uno stile proprio. Bel frontale, dai lamierati della carrozzeria che avvolgono il “naso di tigre” della calandra, ai fari a led mossi, fino al paraurti con ampie zone scavate. Riuscita anche la linea di profilo, ben riuscita la linea di cintura quasi “a foglia”, per com’è rastremata dietro, su un montante con l’inclinazione in avanti che trasmette dinamismo.

Leggi anche: Kia Ceed, 10 segreti della berlina compatta

Il posteriore rinuncia un po’ alla funzionalità assoluta di un’ampia e bassa soglia di carico. Per quello, in fondo, c’è Ceed Sportswagon. Si regala un bordo più alto, offre comunque il portellone motorizzato e realizza due proiettori a led a sviluppo orizzontale che completano l’insieme.

DIMENSIONI DI KIA XCEED

È senza dubbio il punto forte di XCeed, la personalità stilistica. Poggia su cerchi da 16 o 18 pollici, contributo a un incremento dell’altezza da terra che si attesa sui 42 millimetri, per un dato complessivo di 1,49 metri.

Caratteristiche di KIA XCeed

Cosa significa? Sì, poter affrontare strade un po’ dissestate, qualche sterrato molto soft. Soprattutto, però, vuol dire conservare la posizione di guida da berlina, da un punto d’osservazione rialzato. È l’equilibrio giusto, contiene il baricentro e ne apprezzi i vantaggi nella guida più allegra.

Appena più larga di Ceed 5 porte, 26 mm in più, XCeed risulta 85 mm più lunga, arrivando al dato esatto dei 4,40 metri. Spazio da compatta, anche per i bagagli, con 426 litri segnano un +31 da legare alla versatilità dei sedili posteriori frazionabili 40:20:40 e al doppio fondo di carico.

AMMORTIZZATORI PIÙ SOFT 

Il Quantum Yellow, colorazione riservata a XCeed, non è l’unica nota distintiva. La berlina-crossover adotta soluzioni tecniche specifiche, mirate a un incremento del comfort ottenuto operando sulle sospensioni. Il MacPherson anteriore utilizza ammortizzatori con finecorsa idraulici, grazie ai quali la compressione ed estensione dell’elemento avviene in modo più progressivo, per l’installazione dei finecorsa in materiale plastico all’interno di un liquido che ne controlla il movimento.

Frequenze di oscillazione verticale gestite meglio, da abbinare a uno smorzatore in gomma installato sulla struttura posteriore, bracci incrociati in corrispondenza delle sospensioni multilink.

Le molle non potevano restare escluse dagli interventi di adeguamento, con un incremento di +7% e +4%, rispettivamente sull’avantreno e sul retrotreno: la maggiore morbidezza contribuisce a filtrare in modo più efficace le asperità.

MOTORI DI KIA XCEED

Al capitolo motori, Kia XCeed schiera tutta l’offerta turbo benzina e diesel, aspettando l’introduzione di un mild-hybrid e di un ibrido plug-in che avverrà nel 2020. Fino ad allora, si potrà guidare con il benzina T-GDi 1.0 da 120 cavalli e 172 Nm, il T-GDi 1.4 da 140 cavalli e 242 Nm, l’1.6 T-GDi da 204 cavalli e 265 Nm.

Approfondisci: L’anima sportiva di Ceed, come va Proceed shooting brake

Capitolo diesel con due proposte Smartstream 1.6 litri: 115 cavalli e 280 Nm con cambio manuale 6 marce, 136 cavali e uguale dato di coppia. Diesel in grado di erogare una coppia di 300 e 320 Nm nei due livelli di potenza se abbinati al cambio doppia frizione 7 marce, disponibile anche sui benzina, con l’eccezione dell’1.0 T-GDi.

INTERNI, KIA XCEED LANCIA SUPERVISION

Interni di KIA XCeed

Un salto a bordo di XCeed per ritrovare le soluzioni familiari della gamma Ceed quando a sistemi di assistenza alla guida. Diversa lo è grazie alla strumentazione virtuale Supervision, disponibile a richiesta. Debutta uno schermo da 12,3 pollici, con diverse grafiche di utilizzo e di rappresentazione delle informazioni più rilevanti per il guidatore. L’area da 1920×720 pixel è suddivisa tra elementi classici alle estremità, contagiri e tachimetro, e una porzione centrale multifunzione, tra indicazioni degli ADAS, alert rilevanti per il guidatore e info sulla navigazione.

Navigatore con servizi live offerto di serie con la specifica di infotainment da 10,25 pollici, vertice della proposta Kia, alternativo al display da 8 pollici.

La versione top di gamma permette la divisione dello schermo in due parti, per operare su funzioni diverse al tempo stesso, l’abbinamento e utilizzo di due dispositivi connessi via Bluetooth, nonché i servizi di gestione del veicolo UVO Connect, con lo scambio dati tra smartphone e schermo dell’auto, per consultarne le info rilevanti, verificare la posizione dell’auto e inviare direttamente al navigatore l’itinerario impostato dalla app.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia