Land Rover Discovery Sport, visione totale con ClearSight

L’offerta di sistemi Adas è completa dei dispositivi “noti”, arricchiti dalla tecnologia ClearSight per il “cofano trasparente” e lo specchietto retrovisore digitale

E’ un Adas sui generis, per passaggi millimetrici, che si tratti di affrontare un fuoristrada impegnativo o districarsi nella giungla urbana. Nel nome, il concetto chiave: una visuale sempre chiara.

Adas di Land Discovery Sport

Il ClearSight Ground View proposto su Land Rover Discovery Sport rappresenta il massimo della semplificazione degli ingombri e nasce nel 2014, quando Land Rover avviò la ricerca e i test sul Transparent Bonnet.

CLEARSIGHT CANCELLA GLI INGOMBRI

Il bello del suv è, soprattutto, nella posizione di guida rialzata, nella prospettiva di guida diversa dal solito. Per un Discovery Sport che vanta numeri da fuoristrada vero, se necessario – tra altezza da terra, capacità di guado e angoli di attacco – potersi liberare dell’”ostacolo” rappresentato dal cofano motore e riuscire a osservare perfettamente il terreno sotto le ruote è una caratteristica non da poco.

Approfondisci: Adas, siamo davvero più sicuri in auto?

ClearSight Ground View opera attraverso tre telecamere, una posizionata sulla griglia frontale, due sugli specchietti retrovisori. Le riprese vengono elaborate dall’elettronica e rappresentano sullo schermo dell’infotainment da 10,15 pollici esattamente quel che si trova davanti e sotto il veicolo.

ClearSight Ground

L’area ripresa comprende l’assale anteriore, con una ricostruzione virtuale delle ruote. È possibile così scoprire dossi, buche, caratteristiche del terreno, per capire al meglio dove “mettere le ruote” per superare gli ostacoli. È come se dal posto di guida si avesse una visuale priva degli ingombri del cofano motore, con tutti i benefici del caso in fase di manovra. Il ClearSight Ground View fa parte del pacchetto con Surround Camera 360°.

GLI ADAS ATTIVI

Non è l’unico occhio virtuale presente su Land Rover Discovery Sport, dotata di serie della retrocamera posteriore. Il comparto degli Adas è completo, nel pacchetto Driver Assist, del Rear Traffic Monitor, alert sul rischio di incidente nelle fasi di retromarcia con veicoli che sopraggiungono, nonché del Park Assist, automatismo al parcheggio.

Clear Exit di Discovery Sport

Il Clear Exit Monitor, invece, avvisa i passeggeri posteriori, appena prima di aprire le portiere, del sopraggiungere di altri veicoli/ciclisti, così da evitare incidenti.

Leggi anche: Le novità Land Rover attese nel 2020

L’offerta di sistemi di assistenza alla guida è di livello, non manca il cruise control adattivo con assistente al volante per mantenere la corsia di marcia, il Blind Spot Assist, il dispositivo di mantenimento attivo della corsia e, integrabile con il Co-Pilot Drive, il cruise control adattivo dotato di funzione stop&go.

SPECCHIETTO CLEARSIGHT

Specchietto ClearSight

Dispositivi che sono affiancati da un altro ClearSight, il Rear View Mirror. Tra possibilità di ospitare fino a 7 persone (5 posti più 2), un’ampia disponibilità di spazio per i bagagli, il traino di un rimorchio fino a 2,5 tonnellate, l’impiego di Discovery Sport in condizioni di pieno carico è tutt’altro che un’ipotesi remota.

Leggi anche: Smart Wallet Land Rover, guidare e guadagnare

Così, la visuale dallo specchietto retrovisore tradizionale potrebbe essere disturbata e ridursi, vuoi anche per l’impiego in fuoristrada e lo sporco che si deposita sul lunotto. Il ClearSight Rear View Mirror supera il rischio di una visuale limitata grazie all’installazione di una camera sopra il lunotto.

Telecamera Rear View Mirror Discovery Sport

Si tratta di una lente trattata per essere idrorepellente, anti-sporco e protetta da un elemento in plastica. Il campo di ripresa risulta di 50 gradi anziché i 25° dello specchietto retrovisore interno normale.

Funzionamento ClearSigh Rear View

Come funziona? È sufficiente premere un tasto al di sotto dello specchietto e il vetro si trasforma in un display ad alta definizione, sul quale vengono mostrate le immagini riprese dalla camera posteriore.

I vantaggi? Non solo una visibilità non disturbata da bagagli o passeggeri in seconda e terza fila. La sicurezza aumenta per l’alta definizione delle riprese, nella guida in condizioni di bassa luminosità, con il lunotto non perfettamente pulito, senza contare la maggiore copertura dell’area dietro il veicolo.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia