22 Settembre 2020

A Champoluc per scoprire la nuova MINI Countryman ALL4

Tra le prime auto a tornare a una presentazione dal vivo, scopriamo la nuova generazione di MINI Countryman ALL4 assieme a Riccardo Licata, Marketing Manager MINI.

Pioniera fin dagli esordi, la MINI Countryman continua a offrirsi da apri pista. In passato lo ha fatto grazie alle sue dimensioni, inedite allora per una Mini, oggi lo fa tornando a offrirsi “di persona”, tra le prime auto a tornare a lanciarsi sul mercato con un evento dal vivo.

Siamo stati nella verde Champoluc, in Valle d’Aosta, per scoprire l’ultima generazione della MINI Countryman ALL4. A presentarcela Riccardo Licata, Marketing Manager MINI, che ci ha spiegato perché, pur restando fedele a sé stessa, la nuova Countryman è un’auto tutta nuova.

MINI COUNTRYMAN ALL4, ALL’INSEGNA DELL’OTTIMISMO

Il 30% delle MINI vendute al mondo è una Countryman, percentuale che in Italia sale al 45%. Quello cui abbiamo assistito è, dunque, un lancio importante, che arriva in un momento particolarmente difficile per il mercato, ancora alle prese con le conseguenze dell’emergenza Covid. Ma il brand non si perde d’animo, confermando, afferma Licata, «il proprio animo ottimista».

Approfondisci: I 10 segreti della nuova Mini Countryman 2020

Cosa c’è di nuovo?

Le novità della nuova MINI Countryman ALL4 si colgono al primo sguardo. «Il paraurti anteriore – racconta il Marketing Manager MINI – è stato completamente ridisegnato, così come quello posteriore. Nuovi anche entrambi i gruppi ottici, con introduzione di fari a Led di serie». Continuiamo poi con le rifiniture della carrozzeria, personalizzabile grazie al nuovo Piano Black, con logo, maniglie e frontale satinati.

mini countryman all4

Le novità continuano all’interno, soprattutto in ambito tecnologico. «La nuova Countryman sarà dotata di un display centrale da 8,8”, di serie. E di serie sarà anche la nuova funzione di Emergency Call», tecnologia che consente al driver in difficoltà di chiamare i soccorsi premendo un tasto presente sul tetto della vettura. In caso di gravi incidenti, la chiamata di emergenza si attiverà in automatico, senza necessità di un intervento dell’automobilista.

Leggi anche: Mini Countryman 2020, a tutto Euro 6d con il restyling

Senza dimenticare i Fleet Manager

Design e tecnologia interessano a tutti, anche ai Fleet Manager. A loro in particolare sono dedicati la varietà di cambi disponibile, «utile e necessaria a chi viaggia tanto per lavoro». E i motori di ultima tecnologia, «tutti nel rispetto della nuova normativa Euro 6d e disponibili con motorizzazione benzina, diesel e ibrida».

 

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia