4 Luglio 2019

Nuova mobilità, le prossime sfide di LeasePlan Italia

LeasePlan Italia da aprile ha una nuova organizzazione commerciale, con a capo Dario Cerruti, manager con alle spalle una lunga esperienza nel settore automotive. Lo abbiamo incontrato per scoprire quali sono le prossime sfide dell’azienda in un mondo della mobilità sempre più in evoluzione.

LeasePlan Italia, a partire da aprile, ha rinnovato il suo team manageriale (qui i dettagli della nuova organizzazione). Dario Cerruti, in azienda da fine 2014 e in passato corporate & international market director, è il nuovo direttore commerciale.  Lo abbiamo incontrato proprio per scoprire quali sono le prossime sfide di LeasePlan.

Con queste nuove nomine, ha dichiarato Alberto Viano, amministratore delegato di LeasePlan Italia, “prende il via la nuova stagione, tra nuove sfide impegnative e obiettivi stimolanti. Il 2019 e i prossimi anni presentano qualche incertezza dal punto di vista economico, ma sono convinto che nelle difficoltà si creino le opportunità per chi ha più coraggio e capacità di interpretare il mercato”. 

“L’obiettivo principale del mio mandato è cercare di fare in modo che LeasePlan in Italia possa essere percepita come punto di riferimento per chi ha necessità di mobilità, sia esso un privato o un’azienda locale e internazionale” dichiara Cerruti. 

LeasePlan Italia Dario Cerruti Alberto Viano

LEASEPLAN ITALIA: LA NUOVA ORGANIZZAZIONE

“La nuova organizzazione che dirigo vuole valorizzare tutte le attività di vendita in ogni mercato e segmento di clientela. Oggi il nostro team vede Federico Caracciolo a capo del canale SME & Privat, Angelo Migliore responsabile del canale Corporate, Federico De Marchis a capo dell’area International e Luca Tonucci responsabile del canale della PA. In questo modo siamo in grado di presidiare e raggiungere il mercato in modo completo, ma anche dettagliato e personalizzato” spiega Cerruti. 

Approfondisci: la nuova sfida della società di noleggio sul territorio

IL 2019 DI LEASEPLAN

Questi mesi, per LeasePlan, sono stati caratterizzati da tre importanti operazioni. “La prima è la collaborazione con Cityscoot, servizio di scooter sharing elettrico disponibile a Milano e Roma: si tratta di un nostro cliente internazionale, che oggi è sbarcato anche in Italia, con 500 veicoli, ai quali se ne aggiungeranno altri 1.500 nel corso dell’anno”.

“La seconda operazione – riprende Cerruti – è un vero e proprio ‘giro d’Italia’ a zero emissioni: nei mesi scorsi abbiamo voluto dimostrare ai Fleet Manager nostri clienti che l’e-Mobility è già una realtà ed è conveniente, promuovendo con loro un tour del Paese a bordo di veicoli elettrici sulle tratte Business più importanti: Milano-Roma e Torino-Venezia. Grazie a un accordo stretto con RePower, vorrei sottolinearlo, noi oggi siamo già in grado di offrire non solo la vettura, ma anche un sistema di ricarica chiavi in mano”.

tour elettrico LeasePlan Italia

La terza e ultima operazione “è la recente consegna all’Arma dei Carabinieri della prima Toyota Yaris Ibrida, parte del lotto di 250 vetture che forniremo loro in questi mesi. E’ la prima volta che l’Arma dei Carabinieri si dota di veicoli ad alimentazioni alternativa ed è significativo che l’abbia fatto con noi”.

LE SFIDE FUTURE

Sul futuro Cerruti ha le idee chiare. “Il momento che stiamo attraversando non è facilissimo: siamo in un periodo di incertezza economica e i primi mesi dell’anno per l’automotive non sono stati certamente floridi. Allo stesso tempo, però, la quota delle immatricolazioni del noleggio a lungo termine rimane in crescita: ciò vuol dire che sempre più clienti, privati compresi, scelgono questa formula. Oggi, non a caso, ben un’auto su sei viene immatricolata con il Nlt”.

In tale scenario, conclude il direttore commerciale, “vogliamo continuare a portare ai nostri clienti e prospect la solidità di un gruppo presente in 32 Paesi del mondo, che gestisce 1 milione 800mila veicoli e vede impiegati 7mila dipendenti. Questa è la nostra sfida principale. Entrando più nel dettaglio, oggi vogliamo essere sempre più al fianco dei Fleet Manager in modo consulenziale, per analizzare le esigenze che stanno mutando molto velocemente”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia