L’offensiva del Gruppo Renault parte da zero emissioni

Gennaio 2013 – Dopo un 2012 positivo, il Gruppo Renault, quest’anno, intende conquistare ulteriormente le flotte. “Nell’ultimo anno ci siamo attestati su livelli importanti – esordisce Nino Colicino, direttore vendite flotte di Renault e Dacia Italia -: nel settore dei veicoli commerciali abbiamo chiuso il 2012 con il 7,7% di quota di mercato, pari a 9.000 vendite tra Renault e Dacia; ma anche nel comparto delle vetture abbiamo ottenuto buoni risultati, sia grazie alla difesa della nostra quota sul mercato del noleggio lungo termine, nel quale abbiamo raggiunto una quota del 5,5%, sia grazie all’attività con le Pmi e le partite Iva. Nel complesso sul target flotte, se contiamo anche le partite Iva, oggi registriamo una quota di mercato all’incirca del 10%”.

LE NOVITA’ – Numeri che nelle intenzioni del Gruppo sono destinati a crescere ulteriormente, grazie anche alle ultime importanti novità di prodotto: Nuova Renault Clio (leggi l’approfondimento), lanciata nell’ottobre scorso, e il veicolo commerciale Dacia Dokker Van (leggi la nostra prova), ordinabile da novembre presso tutta la rete Dacia in Italia. La gamma Clio, inoltre, a marzo si arricchirà con l’arrivo della versione SW.

ZERO EMISSIONI – Nel 2013 arriverà anche l’ultimo tassello della gamma Z.E., che lo scorso anno ha già prodotto ottimi risultati: basti pensare che, a fine ottobre, Renault copriva ben il  65% del mercato elettrico in Italia, con oltre 1.700 immatricolazioni. Cifre che potranno crescere con la nuova berlina compatta Zoe. “Questa vettura – sottolinea Colicino -, rivolgendosi a una fascia di clientela più ampia, potrà fare da traino a tutta la nostra gamma elettrica e aiutare a vincere le diffidenze che ancora oggi sono presenti tra i clienti, in termini di ridotta autonomia e prezzi di listino elevati”.

(Il servizio approfondito è disponibile sul numero di febbraio di Fleet Magazine)

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia