19 Ottobre 2020

Lynk&Co arriva in Europa (Italia compresa) ma le auto non si possono comprare

Lynk&Co è il marchio di mobilità della cinese Geely che sbarcherà sui principali mercati europei, Italia inclusa, tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo. In Europa non venderà macchine, ma car sharing e noleggio.

Lynk & Co propone una sola automobile, la 01, con pochissime varianti fra cui scegliere: il colore (nero o blu) e la motorizzazione (ibrida plug-in o full hybrid).  Ciò che conta è la modalità di accesso, che non sarà l’acquisto ma solo un mix di noleggio e car sharing.

Suv ibrido 01

Ormai tutti i Costruttori hanno intrapreso il passaggio da “produttori di auto” a “fornitori di mobilità”. La Casa automobilistica cino-svedese parte direttamente da quest’ultimo passaggio, e parla esplicitamente di “abbonamenti”, come quelli che si fanno su Netflix o Spotify, solo dedicati alla mobilità su ruote.

Leggi anche: Case Automobilistiche: da OEM a “mobility solution provider”

COME FUNZIONA LYNK & CO

Lynk & Co, marchio di proprietà della cinese Geely (proprietaria anche della Volvo) arriva nel Vecchio Continente a fine 2020. Prima tappa l’Olanda, mentre in alcuni Paesi, come l’Italia, sono attese novità per il 2021. Si propone come una radicale alternativa di business:

  • NIENTE CONCESSIONARIE, MA “CLUB”. Si troveranno nelle principali città europee e funzioneranno anche da centri di aggregazione, ma non venderanno auto. Il primo Club aprirà prossimamente ad Amsterdam e il secondo a Göteborg, in Svezia. Si attende di sapere il nome della location italiana.
  • NIENTE ACQUISTO, MA ISCRIZIONE AL CLUB. Lynk&Co punta molto sul concetto di “community”, una sorta di ecosistema virtuoso di mobilità da condividere con gli altri membri. In sostanza, si tratta di un noleggio mensile a 500 euro tutto incluso, che si può annullare in qualsiasi momento. Sono compresi i tradizionali servizi del Nlt: assicurazione, manutenzione assistenza.
  • CAR SHARING E CONDIVISIONE. Ci si può iscrivere a Lynk&Co anche senza auto. Si può utilizzare la piattaforma Lynk&Co per prendere in prestito le auto degli altri membri della community, in modalità keyless. In questo modo, anche chi condivide l’auto avrà modo di abbassare la tariffa mensile di 500 euro.

L’AUTOMOBILE

Lynk&Co si propone con un’unica automobile, il Suv ibrido 01, strettamente derivato dalla Volvo XC40, con la quale condivide la piattaforma modulare MFA.

Leggi anche: Volvo XC40, la Volvo che mancava [Test Drive]

La 01 è proposta in due varianti di motore:

  • Full Hybrid, composto da un 3 cilindri turbo 1.5 da 140 CV (103 kW) e 215 Nm di coppia abbinato ad un elettrico da 54 CV (40 kW) e 130 Nm.
  • ibrido plug-in, con motore endotermico da 180 CV (132 kW) e 265 Nm ed elettrico da 82 CV (60 kW) e 160 Nm. È in grado di percorrere in elettrico fino a 68 km con una singola carica.

Non c’è nulla da scegliere: tutti gli optional sono di serie ed è stata posta grande enfasi sulla connettività. È presente una fotocamera di bordo per i social media, una piattaforma di condivisione, profili basati su cloud per un’esperienza personalizzata.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia