19 Giugno 2013

Meno emissioni, più risparmio: crescono i motori ecologici

Tutte le Case stanno facendo un grande lavoro per ridurre consumi ed emissioni dei propulsori. I motori ecologici sono un settore in crescita, che attrae i consumatori perché consente un risparmio energetico nel rispetto dell’ambiente. Eccone alcuni esempi:

GLI ECOFLEX DI OPEL- I motori EcoFlex sono una famiglia di motori nata nel 2008 dalla volontà  di  General Motors di riunire differenti motori utilizzati da alcuni suoi marchi accomunati da notevoli qualità di risparmio energetico e di eco compatibilità. Un esempio? l’Astra col nuovo turbodiesel 1.7 CDTI, che promette percorrenze da record: 3,7 litri/100 km, pari a 27 km con un litro.

 I MULTIJET DI FIAT Multijet è un sistema di alimentazione per motori a gasolio, progettato e sviluppato nel 1999 dal Gruppo Fiat, la prima applicazione in anteprima mondiale avviene nel 2002 sulla Alfa Romeo 156 1.9 M-JET 16V. Premiato con il titolo di International Engine of the Year nel 2005 (nella categoria 1.0-1.4 litri), il compatto motore a gasolio è arrivato a equipaggiare nel tempo una serie lunghissima di modelli del Gruppo Fiat, oltre che quelli di altri Costruttori. Il sistema Multijet consente di risparmiare fino al 3% sul consumo del carburante e fino al 20% sulle emissioni di ossidi di azoto.

I TWIN AIR DI FIAT- Il bicilindrico TwinAir è stato vincitore assoluto del titolo di International Engine of the Year nel 2011. Il propulsore è frutto del “downsizing”, la tecnologia che riduce la cilindrata, il numero dei cilindri e le dimensioni del motore. In questo modo vengono ridotti drasticamente i consumi e le emissioni (fino al 30%) ma, grazie all’abbinamento con il turbocompressore, la potenza e le prestazioni rimangono invariate. Il downsizing è abbinato anche alla tecnologia Multiair, che permette una gestione ottimale dell’aspirazione dell’aria.

GLI ECOBOOST DI FORD- Ford EcoBoost 1.0 è stato eletto il miglior motore dell’anno nel 2013 e nel 2012. È dotato di turbo e fasatura variabile della valvole per abbassare i consumi senza sacrificare le prestazioni. Ha ricevuto il punteggio più elevato nella storia del premio, istituito dalla rivista Engine Technology International.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia