Mercato auto, anche novembre tiene il passo: +6,8%

Si viaggia verso le 2 milioni di unità immatricolate. Il mercato auto 2017 continua a correre spedito: gli ultimi dati resi noti dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, testimoniano che a novembre, in Italia, il settore delle quattro ruote ha totalizzato 156.332 immatricolazioni, con una crescita del 6,8% rispetto allo stesso mese del 2016.

Mercato auto 2017 crescita novembre

In totale, nei primi undici mesi del 2017, i volumi immatricolati ammontano a 1.848.919 unità, un valore pari al +8,7% rispetto ai volumi di dodici mesi fa.

Approfondisci: ecco come si era chiuso ottobre

MERCATO AUTO 2017: L’AVANZATA DELL’IBRIDO

Gianmarco Giorda, direttore di Anfia, sottolinea che, come è già accaduto più volte quest’anno, si tratta dei numeri più alti registrati a partire dal 2009, ovvero l’anno che ha aperto ufficialmente la crisi.

“Allora le immatricolazioni superarono le 184.000 unità” commenta. Per quanto riguarda le alimentazioni, si conferma il boom delle auto ibride, che abbiamo già approfondito nei mesi scorsi.

Crescono anche diesel e metano, seppur a ritmi più bassi, mentre le auto a benzina, spiega Giorda, “crescono ad un tasso in linea con la crescita del mercato totale. Le ibride, invece, sono quelle con il maggior tasso di crescita e raggiungono la quota di mercato record del 4,4%. Registrano crescite elevate anche le immatricolazioni di vetture elettriche e di quelle alimentate a GPL”.

Anfia sottolinea inoltre la necessità, in vista del 2018, “di ripristinare la misura del superammortamento anche per le autovetture intese come beni strumentali d’impresa”.

IL NOLEGGIO

Ancora una volta, il noleggio auto si conferma traino del mercato auto 2017: sia il Rac (+41,6%), sia il Nlt (+26,4%) crescono – fonte Unrae -.  Il settore chiude il mese di novembre con 30.709 immatricolazioni, in crescita del 29,7% rispetto al 2016.

Ormai, dunque, un’auto su cinque è immatricolata al noleggio e, come testimoniano le stime di Aniasa, per il renting anche il 2017 sarà un anno da record.

Leggi anche: l’appello per la riconferma del superammortamento

FENOMENO KM ZERO

Numeri più che positivi, dunque. Anche se Federauto pone l’accento sull’elevata incidenza delle auto chilometri zero sulla crescita.

“Anche in questo mese si rileva un’impennata delle autoimmatricolazioni dei concessionari, in aumento del 51,23% rispetto allo stesso periodo del 2016”
Filippo Pavan Bernacchi, presidente di Federauto

Un dato che, sottolinea Pavan Bernacchi, “dimostra che l’incremento del mercato italiano dell’auto si regge soprattutto sulle km zero. Il tutto mentre il canale privati, vero specchio dello stato di salute del comparto, continua a perdere: -2,5% il risultato di questo mese”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia