Nuova Mercedes-Benz Classe C: cosa offre per il business

La nuova Mercedes Classe C è una perfetta auto flotte, nelle versioni berlina e station wagon. Con il nuovo facelift ha rinnovato i motori, aggiornato i sistemi di assistenza alla guida e la tecnologia a bordo. Tutto ne fa un'ideale partner per il business, con ben due versioni dedicate.

Mercedes-Benz Classe C ha tante anime: quella sportiva, con il coupé e la cabriolet, e quella business, che appartiene per definizione alla berlina e alla station wagon. Il facelift 2018 di Classe C cosa offre di nuovo ai clienti business? Lo abbiamo chiesto a Eugenio Blasetti, Responsabile Comunicazione Mercedes-Benz Italia.

MERCEDES CLASSE C VERSIONE BUSINESS

“Le versioni Business della Mercedes-Benz Classe C sono state costruite con gli addetti ai lavori”, spiega Blasetti. I prezzi partono da 37.178 euro per la Berlina, 38.558 euro per la Station Wagon, 43.041 euro per il Coupé, 52.283 euro per la Cabrio.

La versione Business (+ 623 euro) offre:

  • Parking Assist
  • Cerchi da 17″
  • Cerchi da 16″
  • Garmin® Map Pilot
  • Touchpad nella consolle centrale
  • Sedili in tessuto

Leggi Anche: quanto costa noleggiare Mercedes GLA

MERCEDES BUSINESS EXTRA

Le versioni Business Extra di Mercedes sono riservate esclusivamente a chi utilizza l’auto con la formula del Noleggio a Lungo Termine. Le vetture sono dotate di numerosi equipaggiamenti di serie che ne esaltano sicurezza, comfort e bellezza.

Facelift 2018 Classe C

Di serie su tutte le versioni Business Extra: Fari LED e Supporto lombare, insieme alle dotazioni di sicurezza come Collition Prevention Assist, Attention Assist e ben 7 Airbag. In particolare, Mercedes-Benz Classe C Business Extra ha in più rispetto alla versione Business:

  • Mirror Pack
  • Fari LED High Performance
  • Display da 10,25”

NUOVI MOTORI

Cambiano tutti i motori della Classe C e in giugno arriverà anche l’ibrido plug-in diesel. Nel frattempo è già presente il mild-hybrid: Nuova Classe C vanta una nuova generazione di motori a benzina a quattro cilindri e per le versioni da 1,5 litri C 200 e C 200 4MATIC è previsto un sistema a 48 volt supplementare con alternatore-starter azionato a cinghia.

L’importanza del diesel

“Non tutti i diesel sono uguali: mentre molte aziende hanno scelti degli ibridi molti stanno tornando perché i loro costi di gestione sono cresciuti in modo importante. Non conta la tecnologia ma i valori di consumo e di emissioni. Nel momento che un motore anche endotermico raggiunge questi valori merita di essere inserito nelle car policy”
Eugenio Blasetti, Mercedes-Benz Italia

Leggi anche: I motivi per scegliere ancora un’auto diesel

Festeggia il suo debutto mondiale su Classe C la nuova variante da 1,6 litri dell’attuale gamma di motori diesel:

  • C 180 d con 9G-TRONIC: 90 kW/122 CV, 300 Nm; (consumo di carburante combinato 4,7-4,6 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 124-122 g/km)2
  • C 200 d con cambio manuale a 6 marce: 118 kW/160 CV, 360 Nm; (consumo di carburante combinato 4,7-4,5 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 124-118 g/km)2
  • C 200 d con 9G-TRONIC: 110 kW/150 CV, 360 Nm; (consumo di carburante combinato 5,0-4,8 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 132-126 g/km)2
  • C 220 d: 143 kW/194 CV, 400 Nm; (consumo di carburante combinato 5,1-4,8 l/100 km, emissioni di CO2 combinate 136-126 g/km)²
  • C 220 d 4MATIC: 143 kW/194 CV, 400 Nm; (consumo di carburante combinato 5,5-5,3 l/100 km, emissioni di CO2 combinate
    144-139 g/km)²
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia