Mercedes Classe V 2019, diesel moderno con il restyling

Il restyling della navetta beneficia del nuovo motore 2.0 OM 654, in due varianti di potenza. Ordini aperti dal mese di marzo, Classe V si aggiorna con il cambio 9G-Tronic e un comfort ancora superiore

Come ti rinnovo la navetta, quando occupa già un posto di riferimento per eleganza e comfort? Mercedes Classe V 2019 trova modi e contenuti da integrare al progetto lanciato nel 2014 – 5.500 esemplari venduti in Italia, 1.300 nel 2018 -, un monovolume dedicato all’utenza business come a coloro i quali cercano versatilità d’impiego abbinata a un comfort degno di un’ammiraglia.

Classe V AMG Line 2019

RESTYLING MERCEDES CLASSE V 2019

Il restyling del Mercedes Classe V sarà ordinabile dal mese di marzo, con prezzi a partire da 36.990 euro sul mercato tedesco.

NAVETTA SPORTIVEGGIANTE CON AMG-LINE

Cambia lo stile, il nuovo paraurti anteriore si sposa con una griglia differente e la possibilità di dotare Classe V anche della calandra Matrix. Quattro colorazioni aggiuntive, altrettanti nuovi disegni di cerchi – da 17 a 19 pollici – e l’introduzione del pacchetto AMG Line accanto agli allestimenti, confermati, Sport, Premium ed Exclusive. Così, all’attacco del mercato.

Conservando i punti di forza del monovolume finora in vendita – lunotto posteriore apribile, ampio tetto panoramico, molteplici configurazioni di sedute a bordo – e arricchendoli delle attenzioni che ti aspetteresti di trovare su una Mercedes Classe S.

Leggi anche: Classe S, automazione di livello 3 nel 2020

INTERNI DI CLASSE V, LARGO AL COMFORT

I sedili massaggianti e climatizzati della seconda fila, ad esempio, optional del pacchetto sedili lusso che estende una soluzione già presente per le sedute anteriori. I rivestimenti in pelle Nappa sono un bel plus per creare un ambiente ancor più ricercato, come più curate sono le bocchette del clima, dal design a turbina delle ultime berline Mercedes.

Interni di Mercedes Classe V 2019

Ritagliare la Classe V sulle proprie esigenze è un attimo. Si parte dalla configurazione base 4 posti su sedute singole per arrivare a esplorare soluzioni della seconda e terza fila con panchetta unica e schienali singolarmente regolabili e abbattibili, 2 o 3 posti, fino a un divano 3 posti trasformabile in un’area “cuccetta comfort” che trasforma la navetta in zona notte.

Leggi anche: Gamma Mercedes 2019, i modelli in arrivo

Le novità introdotte sul restyling 2019 di Mercedes Classe V si ritrovano, per estensione, anche sulla gamma Marco Polo.

MOTORI DI CLASSE V, DEBUTTA IL 2 LITRI

Versatilità e accorgimenti a bordo, nonché sul design, passano quasi in secondo piano dinanzi all’introduzione del motore turbodiesel OM654, unità moderna, omologata Euro6D-Temp e in linea per rispettare gli standard futuri del RDE.

Cubatura 2 litri, in diminuzione dal precedente 2.1 litri, con vantaggi sul peso, risultando un motore più leggero del 17% e meno assetato di carburante (-13% i consumi di V 250 d). Ma, soprattutto, molto, molto più pulito, grazie ai sistemi di post-trattamento dei gas di scarico, tra filtri del particolato e sistema SCR con iniezione di AdBlue.

Leggi anche: 10 segreti di nuova Classe B

CLASSE V 250 D E 300 D CON IL 9G-TRONIC

Prezzo di Mercedes Classe V 2019

Sul mercato, Classe V 2019 andrà nella versione V 250 d, motore da 190 cavalli e 440 Nm di coppia, due ruote motrici (posteriori) e la possibilità della trazione 4Matic. Il cambio 9G-Tronic è l’altra, importante, innovazione tecnica, in sostituzione del 7G-Tronic. Ha la verve necessaria, il 190 cavalli, raccontata dai 9,5 secondi ottenuti sullo 0-100 km/h e i 205 orari di velocità massima.

La proposta ancor più prestazionale è V 300 d, medesimo propulsore 2 litri, più cavalli e coppia: 239 cavalli e 500 Nm, dato che beneficia, in accelerazione, di una spinta supplementare di 30 Nm. Sorprende, vista la tipologia di prodotto, registrare uno scatto in 7”9 sullo 0-100 orari. Come per V 250 d, trazione integrale alternativa alla posteriore. Le quote dimensionali della navetta restano invariate, con l’altezza inferiore ai 2 metri indipendentemente dalla tipologia di trasmissione scelta.

NAVETTA ELETTRICA IN VISTA, A GINEVRA EQV

Il capitolo motori vale un accenno alla novità in arrivo. Al Salone di Ginevra, infatti, scopriremo il concept Mercedes EQV, ovvero, l’idea di una Classe V elettrica a batterie che vada ad ampliare l’offerta EQ. Già il Vito e lo Sprinter offrono una versione elettrica, Classe V non sarà da meno.

ADAS, C’È IL BRAKE ASSIST

Fari a led antiaccecamento

Elencate le novità legate alla tecnica motoristica, il restyling arricchisce il fronte dei dispositivi di sicurezza con il Brake Assist, dispositivo in grado di ridurre la velocità in caso di impatto imminente contro un ostacolo, un veicolo che procede lentamente, un pedone – nella marcia urbana –. La frenata automatica interviene con un avviso sonoro, successivamente predispone i freni per la massima potenza frenante in caso di azionamento da parte del guidatore, fino allo scenario finale di un intervento autonomo a rallentare il monovolume.

Leggi anche: Nuovo Sprinter, modularità a misura di flotta

Va ad affiancarsi ai già esistenti sistemi Blind Spot Monitor, parcheggio automatizzato con telecamera posteriore e dispositivo di lettura della segnaletica. Brake Assist ordinabile in abbinata con il Distronic, sistema di mantenimento della velocità e distanza dal mezzo che precede.

LED, ABBAGLIANTI ANTIACCECAMENTO SEMPRE ON 

Sicurezza per dire dei nuovi fari a led anteriori, adattivi nella funzione antiaccecamento: Classe V 2019 utilizza di default la massima potenza di illuminazione, salvo incrociare altri veicoli – in direzione di marcia opposta o nella medesima –, scenario che vede una schermatura degli abbaglianti per non accecare gli altri automobilisti pur mantenendo la massima potenza luminosa nell’area esterna al veicolo.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia