Mercedes GLC Coupé, restyling sostanziale: nuovi motori e ADAS

La variante Coupé di GLC segue le integrazioni svelate a Ginevra. MBUX di ultima generazione, programmi dedicati al comfort, motori molto efficienti ed elettrificati: sono le novità del restyling

Un colpo d’occhio per apprezzare le novità più immediate, sul restyling di Mercedes GLC Coupé. Basta per scoprire i fari High Performance a led, di serie; basta per registrare gli inserti cromati sui paraurti; basta, per individuare la calandra Diamond, in due versioni: cromata o nera.

Mercedes GLC Coupé 2019

MERCEDES GLC COUPÉ 2019

Serve, però, altro, per apprezzare al meglio il passaggio di metà carriera al quale si sottopone il suv nella variante coupé, dopo che al Salone di Ginevra è toccato a Mercedes GLC restyling preparare la strada alle innovazioni.

Approfondisci: Mercedes GLC restyling a Ginevra

Così, le migliorìe si apprezzano soprattutto al capitolo motori, sistemi di assistenza alla guida e interni.

MOTORI, EQ BOOST SUI BENZINA 

I primi, per dire dell’offerta di unità 2 litri turbocompresse, benzina e diesel, tutte con trazione 4Matic. La caratteristica principale è, sui benzina 2.0, l’adozione dell’assistenza elettrica EQ Boost, il motorino d’avviamento-alternatore, dal funzionamento a 48 volt, in grado di recuperare energia e cederla per incrementare le prestazioni e migliorare i consumi.

Motori di Mercedes GLC Coupé 2019

Mercedes GLC Coupé 200 e 300, le due sigle designate per l’offerta iniziale. 197 cavalli e 258 Nm di coppia il primo, 258 cavalli e 370 Nm di coppia il secondo. Entrambi con un extra di dinamismo, offerto dai 13 cavalli e 150 Nm sviluppati dall’alternatore-starter a cinghia.

Sul fronte delle unità diesel, il restyling sfrutta la nuova famiglia di unità particolarmente pulite. Il 2.0 quattro cilindri è proposto in tre differenti step, accomunati da alcune soluzioni tecniche che ne fanno un motore in linea con la normativa Euro 6d e ciclo di omologazione RDE, che sarà in vigore dal 2020.

Riassumendo, i dispositivi di trattamento dei gas di scarico si compongono di un catalizzatore a ossidazione, di un filtro del particolato e di un sistema SCR con iniezione di additivo AdBlue installati tutti sul propulsore, così da operare in modo molto efficiente.

Sulla linea di scarico, invece, è posto un ulteriore elemento di tipo SCR – Selective Catalytic Reduction.

GLC Coupé 200

GLC Coupé 300

GLC Coupé 200d

GLC Coupé 220d

GLC Coupé 300d

197 cv

258 cv

163 cv

194 cv

245 cv

+10 kW EQ Boost

+10 kW EQ Boost

320 Nm

370 Nm

360 Nm

400 Nm

500 Nm

+150 Nm EQ Boost

+150 Nm EQ Boost

I consumi dichiarati da Mercedes su GLC Coupé restyling 2019 oscillano tra il dato minimo di 5,2 litri/100 km relativo alla motorizzazione 200d 4Matic e i 7,4 litri/100 km dei benzina 200 e 300 4Matic.

SOSPENSIONI A CONTROLLO CONTINUO E OPZIONE PNEUMATICA

Gli interventi di sviluppo sulla meccanica, oltre l’offerta dei nuovi motori, registra la novità delle sospensioni Dynamic Body Control, una novità per la famiglia GLC. Si caratterizzano per un controllo continuo della rigidità degli ammortizzatori – schema classico, molla e ammortizzatore idraulico – ritagliato su ciascuna ruota, in funzione delle condizioni di guida. È l’alternativa alla configurazione adattiva con programmi e tarature predefinite.

Leggi anche: 5 suv-coupé per le aziende

Una soluzione ancor più elaborata, sempre optional, è offerta sotto forma dell’Air Body Control, caratterizzato dalla presenza di sospensioni di tipo pneumatico.

INTERNI, NON SOLO MBUX SU GLC COUPÉ 2019

Detto degli interventi sul fronte meccanico, il secondo focus relativo alla gamma GLC Coupé 2019 è dedicato allo sviluppo dell’infotainment. Il sistema MBUX è introdotto nella specifica più evoluta, ovvero, con comandi gestuali (optional) e completo di Interior Assist. È uno dei modi attraverso i quali operare sul sistema di bordo, composto da due diverse soluzioni di schermo: 7 o 10,25 pollici, abbinate alla strumentazione virtuale da 12,5 pollici.

Interni di Mercedes GLC Coupé 2019

L’interfaccia uomo-macchina è rinnovata dalla presenza del touchpad sul tunnel, al posto del selettore a rotella, come dalla presenza di un volante completamente nuovo e dotato di tasti touch, attraverso i quali si può operare sulle info a schermo. Altre possibilità di interazione, il touch diretto sul display e i comandi vocali, con l’assistente personale Hey Mercedes.

Leggi anche: MBUX sale di livello con nuova Mercedes CLA

COMFORT SUPERIORE

Per un suv di taglia media, votato alla sportività nel design, ma attento a un’esperienza di guida di altissimo profilo, rappresenta un’integrazione interessante il programma Energizing Comfort Control, in grado di regolare diversi parametri all’interno dell’abitacolo per migliorare il comfort del guidatore e dei passeggeri.

Luci ambientali, temi musicali, video, climatizzazione, funzione massaggio, ventilazione e riscaldamento dei sedili, operano in simbiosi per diversi programmi dedicati, che possono essere integrati dal “Coach”, in grado di modificare gli scenari interni in funzione del percorso che si andrà ad affrontare.

ADAS, ASSISTENZA ATTIVA SU STERZO E DISTRONIC

Si evolve anche l’offerta dei dispositivi di assistenza alla guida, con l’Active Distance Control Distronic e l’Active Steer Assist. Mercedes GLC Coupé restyling è in grado di adeguare la velocità in funzione della tipologia di percorso, modificando l’andatura in presenza di rotonde, incroci, curve.

Debutta anche il dispositivo di frenata autonoma anticollisione frontale, con veicoli che procedono nel senso di marcia opposta, nonché l’assistente al volante in grado di creare una via di fuga in caso di incolonnamenti in autostrada.

Quanto alle operazioni con rimorchio al seguito, il Trailer Manoeuvering Assist aiuta grazie all’integrazione di sensori sulla testa del gancio, una telecamera con visione a 360 gradi e sensori in grado di rilevare l’angolo tra veicolo e rimorchio.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia