Mercedes GLC restyling, al Salone di Ginevra con i nuovi motori [LIVE]

Il rinnovamento del suv di segmento D introduce i motori M264 benzina elettrificati e diesel OM654. Sviluppi anche sul fronte degli ADAS, a bordo sale l'Energizing Coach

A tre anni e mezzo dal lancio è tempo di restyling per Mercedes GLC. Al Salone di Ginevra 2019 mostra il nuovo volto e, soprattutto, i nuovi contenuti tecnologici che introduce a bordo, sotto il cofano e sul fronte dei dispositivi di sicurezza.

mercedes-glc-salone-ginevra-2019

MERCEDES GLC RESTYLING 2019

È un suv profondamente rivisitato, interventi evidenti nel design dei gruppi ottici, gli anteriori adesso a led High Performance (di serie), dalla grafica rivista e rimpiazzabili dalla specifica, optional, dei full led Multibeam.

Una GLC che potrà vestire AMG Line, outfit dalla calandra con motivo a diamante, sedili sportivi, cerchi da 19 o 20 pollici, paraurti e scarichi specifici. Mercedes GLC 2019 indossa, soprattutto, le famiglie di motori benzina e diesel di ultima generazione, i due litri M264 elettrificati a 48 volt e il 2.0 diesel OM654 con duplice sistema di trattamento dei gas di scarico SCR, misura che lo rende unità già in linea con le richieste del ciclo di omologazione RDE. Il restyling arriverà sul mercato a metà anno. 

Leggi anche: Le novità Mercedes a Ginevra

MOTORI DI GLC 2019, LARGO AI 2.0

Lo farà con due livelli di potenza a benzina e tre diesel. Si parte da GLC 200 4Matic, da 197 cavalli e 280 Nm di coppia, supportati dall’alternatore-starter a cinghia, in grado di recuperare energia fino a 10 kW e sviluppare una spinta supplementare fino a 150 Nm. Il dispositivo è alimentato a 48 volt ed è comune a GLC 300 4Matic, benzina prestazionale, 2 litri da 258 cavalli e 370 Nm di coppia.

Il capitolo delle unità diesel dice di GLC 200d 4Matic con i suoi 163 cavalli e 360 Nm, seguita da GLC 220d 4Matic da 194 cavalli e 400 Nm, fino al vertice del 2 litri 300d 4Matic da 245 cavalli e 500 Nm.

Tutte le motorizzazioni sono abbinate al cambio automatico 9G-Tronic.

PRIMA VOLTA DELLE SOSPENSIONI A CONTROLLO CONTINUO

Ancora tecnica, per dire del debutto sul suv di taglia media del sistema Dynamic Body Control, in grado di regolare continuamente la risposta di ciascun ammortizzatore in funzione delle condizioni di marcia. Comportamento del suv che si può ritagliare attraverso il selettore delle modalità di guida Dynamic Select.

INFOTAINMENT, MBUX E GESTURES 

Un restyling che non poteva certo rinunciare agli ultimi sviluppi prodotti sul fronte dell’infotainment e dei sistemi di assistenza alla guida. Sale a bordo l’interfaccia MBUX nella proposta con Interior Assist e gestures per interagire con il sistema, oltre a comandi vocali migliorati nell’interpretazione delle richieste. L’Hey Mercedes col quale “dialogare” naturalmente.

Approfondisci: Come funziona il MBUX?

NAVIGAZIONE CON REALTÀ AUMENTATA

Sviluppi hi-tech che si ritrovano nella navigazione satellitare con realtà automentata, la possibilità di dotare GLC 2019 dell’optional Augmented Video Navigation grazie al quale sul display vengono indicati con precisione delle info a integrare le immagini, quali possono essere cartelli stradali, nomi, il tutto a vantaggio di una navigazione semplificata.

frontale-mercedes-glc-2019

Le possibilità di configurazione degli interni, in tema di strumentazione e infotainment, offrono due soluzioni: schermo della strumentazione da 12,3 pollici (tre differenti grafiche tra le quali scegliere) e display della multimedialità da 7 o 10,25 pollici.

IL WEARABLE PER UN ENERGIZING COACH SU MISURA

L’attenzione al comfort registra l’arrivo dell’Energizing Coach, un assistente personale in grado di configurare l’ambiente interno con abbinamenti di luci, suoni, funzioni massaggianti e di climatizzazione delle sedute mirate a incrementare la qualità di marcia. L’interfaccia con un dispositivo wearable, Garmin nello specifico, è in grado di ottimizzare il programma in funzione dei livelli di stanchezza e stress rilevati sulla persona.

ADAS, SVILUPPI SU DISTRONIC E STERZO ATTIVO

Ultimo capitolo delle innovazioni introdotte dal restyling 2019 di GLC dedicato ai sistemi di assistenza alla guida. Al Distronic che è controllo attivo della velocità e distanza da altri veicoli, ottimizzato nel suo funzionamento, vanno sommati l’assistenza attiva sullo sterzo, grazie alla quale si sviluppa il sistema di stop del veicolo in caso di emergenza, con sblocco delle portiere e invio di una chiamata di richiesta d’intervento alla centrale Mercedes. ADAS comprensivi dell’adeguamento della velocità in prossimità di incroci, rotonde o in funzione del percorso.

Da segnalare anche il dispositivo di frenata autonoma in presenza di una coda in autostrada, l’assistente anti-collisione con veicoli che procedono in senso opposto e l’assistenza attiva sullo sterzo che supporta il guidatore nell’individuare e creare una via di fuga, su strade a più corsie.

Infine, tra la miriade di sistemi di assistenza alla guida, detto del supporto al parcheggio attivo. GLC restyling può essere dotato del dispositivo a supporto delle manovre in retromarcia con rimorchio collegato, istruzioni sulle operazioni da compiere ottenute dai sensori posti sulla testa del gancio, nonché supportati da una telecamera con visione a 360 gradi.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia