14 Aprile 2017

Cambio ai vertici di Unrae: Crisci è il nuovo presidente

Novità ai vertici di Unrae, l’associazione che rappresenta le Case automobilistiche estere in Italia: Michele Crisci, presidente e amministratore delegato di Volvo Car Italia, è stato eletto nuovo presidente dell’associazione.

Nomina Michele Crisci nuovo presidente Unrae

MICHELE CRISCI NUOVO PRESIDENTE UNRAE

La nomina è avvenuta mercoledì, nel corso dell’assemblea generale di soci dell’Unrae. Crisci succede a Massimo Nordio ed è l’11esimo presidente dell’associazione. Rimarrà in carica nel biennio 2017-2019. Dal 2001 in Volvo e dal 2006 numero uno della Casa svedese in Italia, il manager, 52 anni, in precedenza ha lavorato anche nel Gruppo Volkswagen e, in totale, ha alle spalle una carriera quasi trentennale nel mondo automotive.

E’ lui stesso a chiarire la mission del suo mandato, che sarà orientato a consolidare il ruolo di Unrae come “interlocutore di riferimento degli Organi Istituzionali, nelle scelte di politica economica e sociale che riguardano l’intero settore automotive in Italia, della stampa e degli operatori di settore”. Si guarda anche al futuro del mondo delle quattro ruote, con sicurezza e sviluppo della guida autonoma in primo piano.

APPROFONDISCI

UN MERCATO CHE CRESCE

La nomina di Michele Crisci alla presidenza di Unrae avviene in un momento di crescita per il mercato dell’auto (guarda i dati di marzo): i numeri incoraggianti del settore delle quattro ruote consentono, secondo Crisci, di affrontare “con maggior coraggio e determinazione le nuove sfide della mobilità”.

Qui torna in concetto dell’hi-tech a bordo delle vetture. Il nuovo presidente dell’Unrae, infatti, nel commentare il futuro delle quattro ruote, fa riferimento all’introduzione di un livello sempre maggiore di innovazione tecnologica, “già disponibile nel settore automotive e che lo rende da sempre un settore all’avanguardia”.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia