Mitsubishi Outlander PHEV: perché conviene alle flotte aziendali

Il nuovo Mitsubishi Outlander PHEV presenta tante caratteristiche che si sposano perfettamente con le esigenze delle flotte aziendali. Per scoprirle, abbiamo incontrato Giuseppe Lovascio, general manager di Mitsubishi Motors Italia.

È un Suv a trazione integrale che gode di tutti i vantaggi tipici di un EV. Questa definizione si addice perfettamente al nuovo Mitsubishi Outlander PHEV, che presenta tante caratteristiche che rispecchiano le esigenze delle flotte aziendali.

nuovo Mitsubishi Outlander PHEV statica

Per approfondirle nel dettaglio, abbiamo incontrato Giuseppe Lovascio, general manager di Mitsubishi Motors Italia. Fin dalle sue prime parole, si intuisce che questo modello, in ottica flotte, è molto importante per il brand giapponese.  

Approfondisci: il nostro test drive dell’ibrida giapponese

Mitsubishi Outlander PHEV è il primo Suv ibrido plug-in al mondo lanciato da Mitsubishi Motors Corporation e rappresenta la punta di diamante tecnologica di Mitsubishi, oltre ad essere espressione e testimonianza della sempre maggiore domanda di veicoli elettrici da parte del mercato fleet, in un momento di radicale trasformazione dell’industria automobilistica”. Prestazioni elevate e rispetto dell’ambiente sono caratteristiche chiave del modello.

Mitsubishi Outlander PHEV posteriore

MITSUBISHI OUTLANDER PHEV: LE CARATTERISTICHE “FLEET ORIENTED”

Su quali siano le caratteristiche vincenti della vettura, in ottica di vendite fleet, Lovascio non ha dubbi: Outlander PHEV, senza rinunciare all’indole da Suv, gode di tutti i vantaggi dell’asset di un EV: fluidità, efficienza, varie opzioni di ricarica di serie (in viaggio, rigenerazione, Charge Mode, ricarica plug-in standard, ricarica plug-in rapida), emissioni zero nell’uso quotidiano in quasi tutti i tragitti (e comunque limitate sulle lunghe distanze), senza contare la piena compatibilità con gli eco-sistemi elettrici intelligenti del futuro, a partire della smart grid V2G/V2H”.

Mitsubishi Outlander PHEV è WLTP Approved e, con i suoi soli 46 g/km di CO2, si pone ai vertici della categoria e come uno dei pochi player al di sotto della soglia dei 50 g/km di CO2”. In termini di tecnologie, “Outlander PHEV è inoltre dotato degli ultimissimi sistemi di assistenza e sicurezza alla guida: una serie di dispositivi Adas – tra cui Forward Collision Mitigation (FCM), Blind Spot Warning (BSW), Cruise Control Adattivo (ACC), Lane Departure Warning (LDW), il TSR (Traffic SignRecognition) – limiti di velocità e Automatic High Beam – ne esalta la dotazione. La plancia permette infine di controllare ogni aspetto legato alla guida elettrica, monitorando consumi, gestione dell’energia e molto altro”.

Mitsubishi Outlander PHEV motore

PHEV: UNA SCELTA VANTAGGIOSA PER LE AZIENDE

L’ibrido plug-in, o PHEV (leggi il nostro approfondimento sulle varie declinazioni di ibrido) è una scelta sempre più reale e vantaggiosa per le aziende. “Il settore fleet è un segmento che rappresenta il 46% dell’immatricolato automotive totale e che sta continuando a crescere” spiega Lovascio. Le flotte e il noleggio, in altre parole, stanno diventando sempre più un’opportunità.

“Mitsubishi è sicuramente all’avanguardia sul fronte dell’ibrido plug-in e dell’elettrico: da oltre 50 anni è infatti presente nel mercato dell’electro-mobility. Attualmente riteniamo che l’EV puro sia ottimale per auto compatte e il PHEV per auto più grandi; e stiamo continuando a lavorare su batteria, motore, inverter e altri componenti in senso evolutivo. Inoltre, stiamo effettuando ricerche su altre applicazioni di questo sistema, al fine di convertire la combinazione casa-macchina in un centro di gestione dell’energia”.

Leggi anche: quali sono i vantaggi del noleggio a lungo termine?

L’obiettivo per il 2020 “è quello di valorizzare sempre più i clienti Business, andando a cogliere tutte le opportunità offerte oggi dal settore delle flotte aziendali che ha ancora grandi margini di espansione, facendo leva su vetture come Outlander PHEV che sono in grado di offrire il massimo del confort, una guida sicura grazie a sistemi tecnologicamente avanzati e tutti i vantaggi dell’asset di un EV”.

Mitsubishi Outlander PHEV dettaglio

IL CANONE DI NOLEGGIO

Un esempio di canone di noleggio per Mitsubishi Outlander PHEV? “Con LeasePlan, abbiamo elaborato una proposta per Mitsubishi Outlander PHEV Diamond, nell’intervallo 36 mesi/60.000 km, sotto i 700 euro + Iva” sottolinea Lovascio. Il canone comprende:

  • manutenzione ordinaria e straordinaria,
  • soccorso sulla rete stradale e autostradale 24h su 24,
  • immatricolazione e messa su strada,
  • RCA con massimale di 25.000.000,00 € e spese amministrative a carico del cliente per sinistro passivo di 150,00€,
  • limitazione di responsabilità Furto e Incendio con penale pari al 10% del valore del danno,
  • limitazione di responsabilità per optional compresi nel canone per i primi due eventi di furto,
  • carta verde,
  • consegna veicolo in un centro convenzionato LeasePlan Italia,
  • sostituzione con gruppo ECM3 CITYCAR 3P in caso di immobilizzo oltre 6h FAR/40/30,
  • tassa di proprietà ove dovuta,
  • sostituzione pneumatici di categoria “Quality”,
  • limitazione di responsabilità danni accidentali al veicolo con importo a carico del cliente fino a € 250,00 per evento,
  • assicurazione PAI con massimale di 130.000,00 €,
  • Telematics Devices sinistri e furto come da informativa.
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia