Quali motorizzazioni per le flotte aziendali? La risposta a Ecomondo

Quali motorizzazioni per le flotte aziendali? L’analisi dei trend in occasione del convegno organizzato da Fleet Magazine a Ecomondo-Key Energy. Riflettori puntati su ibrido ed elettrico.

A Key Energy-Ecomondo torna “Ecomondo4Fleet” l’atteso appuntamento rivolto al mondo delle aziende. “Quali motorizzazioni per le flotte aziendali?”, questo il titolo del convegno organizzato da Fleet Magazine.

Ecomondo Fiera Rimini motorizzazioni green

L’articolato programma di interventi ha approfondito i cambiamenti in atto nel settore della mobilità e il loro impatto sulle società di noleggio e le aziende stesse, per poi confrontarsi sul possibile scenario futuro.

FOCUS SULLE AUTO IBRIDE DELLE FLOTTE AZIENDALI

Ad aprire i lavori è stato Pietro Teofilatto, Direttore sezione noleggio a lungo termine di Aniasa, che ha analizzato i risultati del comparto: il diesel si conferma al primo posto nella scelta delle flotte aziendali, ma si registra un aumento della domanda verso l’ibrido e l’elettrico.

Lancio nuova Toyota Rav4 motorizzazioni ibride

Il confronto è proseguito con un focus sull’alimentazione ibrida. Massimiliano Loconzolo, Fleet&Used Senior Manager di Toyota Italia, ha illustrato i vantaggi del sistema Full Hybrid del marchio in termini di consumi, affidabilità, minor impatto sull’impianto frenante e valore residuo più alto. Con le auto ibride Toyota “si viaggia in elettrico per il 50% in città e per il 40% fuori, dati certificati da uno studio Enea”, sottolinea Loconzolo.

Volvo, invece, punta su sistema Twin Engine Plug-in Hybrid, ovvero l’ibrido plug-in, che equipaggia tanti modelli del marchio (XC90, S90, V90, XC60 e V60). Per Fabio Flori, Corporate Sales Manager di Volvo Italia, “con l’auto ibrida plug-in è come si guidassero tre auto in una”. Attraverso il drive mode, infatti, si può scegliere tra Hybrid, Pure (100% elettrico) e Power. Ci sono anche le modalità AWD (per la trazione integrale) e Off-road, oltre alla possibilità di inserire il brake (portando la leva del cambio in B) per ricaricare la batteria durante la marcia.

Nuova Volvo XC60 T8 Twin Engine ibrida plug-in

Dal 2019, arriveranno anche le versioni mild hybrid (scopri qui come funziona questa tecnologia), mentre i nuovi modelli non offriranno più motorizzazioni diesel. La nuova Volvo S60 sarà la prima ad aprire questa nuova strada. 

Approfondisci: le varie tipologie di auto ibride

UN OCCHIO ALLE CAR POLICY 

Marco Girelli, Sales & Marketing Director Alphabet Italia, ha illustrato gli elementi di una car policy virtuosa in termini di consulenza, con Add-on Mobility (soluzioni di mobilità integrata a secondo delle singole esigenze), corporate car sharing (benefici economici, operativi ed emozionali) ed elettrificazione, ma anche corsi di guida sicura e sostenibile che incentivino una guida virtuosa.

Una spinta verso per la mobilità elettrica intelligente è stata illustrata da Gabriella Favuzza, Electric Vehicles Brand Manager Renault Italia. Il marchio francese da anni è in prima linea nell’imboccare questa strada. 

Motorizzazioni standard WLTP Quattroruote Professional

I nuovi standard della ciclo WLTP ( Worldwide Harmonized Light Vehicles Test Procedure), obbligatori da settembre scorso e volti a misurare emissioni e consumi più realistici, uniformare le procedure di emissioni di scarico e consumo dei diversi motori ed uniformare le normative comunitarie, sono stati approfonditi insieme alle soluzioni di Infocar Fleet da Carlo Siviero e Dino Rocchi Arduino, di Quattroruote Professional.

Leggi anche: i valori residui delle auto ibride

MOTORIZZAZIONI: LA PAROLA D’ORDINE È ELETTRIFICAZIONE

La seconda parte del convegno sul futuro della mobilità con i risultati della survey “Mobilità alla spina”, condotta da Fleet Magazine su cosa pensano le flotte aziendali delle auto elettriche e ibride. Il diesel si conferma la motorizzazione più scelta, ma c’è da registrare un’importante crescita di elettrico e soprattutto di ibrido, a fronte di un calo di metano e Gpl.

Un terzo dei veicoli aziendali percorre chilometraggi contenuti, che sono “nelle corde” dell’auto elettrica. Riduzione di emissioni ed agevolazioni sono tra le ragioni in cima alla lista della tendenza flotte verso l’elettrico. Anche l’ibrido è ben accetto, unica criticità espressa è nei confronti dei consumi autostradali.

cnvegno Ecomondo motorizzazioni flotte aziendali

Per quanto riguarda l’infrastruttura, Federica Foiadelli, Professore Associato – Dipartimento di Energia Politecnico di Milano ha illustrato le sfide della rete elettrica: “Bisognerà incentivare la ricarica delle auto elettriche e ibride in orari differenti da quelli di punta, attraverso politiche di pricing favorevoli”. 

Riflessioni sull’elettrificazione in azienda a cura di Emanuele Pasca, e-Mobility Global Marketing di Enel X, per chiudere con “l’esperienza della flotta Enel”. Una case history virtuosa, presentata da Domenico Cerroni, Head of General Services Enel Italia, che prevede, entro fine 2019, un terzo delle vetture e una parte dei furgoni della flotta operativa a breve e media percorrenza solo di tipo elettrico.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia