12 Febbraio 2019

Motus-E, il workshop per promuovere la mobilità elettrica in Italia

Motus-E, che raccoglie gli attori legati al mondo della mobilità elettrica, ha lanciato le linee guida per il 2019 nel workshop romano. L'obiettivo è quello di aiutare lo sviluppo della nuova industria italiana relativa alla Green Mobility.

Rinascimento industriale, dialogo con le istituzioni e un evento, il prossimo 11 aprile, per riunire tutti gli stakeholder della mobilità elettrica. Sono questi gli obiettivi 2019 di Motus-E, la prima associazione italiana che raccoglie gli attori della mobilità sostenibile, dal settore automotive, a quello delle infrastrutture, fino al mondo accademico.

CHI È MOTUS-E

L’associazione, nata il 18 maggio 2018 e che ad oggi conta 36 soci, ha fatto il punto sulla situazione dei primi 8 mesi di attività e ha lanciato le linee guida per il 2019 nel corso del primo workshop dell’anno, che si è svolto a Roma lo scorso 4 febbraio, nella “casa delle start-up” Luiss Enlabs.

“Nel 2018 ci siamo dedicati  a un’intensa attività di comunicazione e di apertura al mondo interno. Inoltre, abbiamo iniziato il dialogo con i decisori, attuando un’attività di lobbying per la definizione dei principali driver politici. Siamo stati al tavolo del Mise che ha definito il bonus e malus. Non eravamo contenti di questo malus, ma abbiamo spinto per il bonus che poteva aiutare la transizione”.
Dino Marcozzi, segretario generale Motus-E.

 

Con il primo workshop, dunque, è stato fatto il punto sugli obiettivi raggiunti nel 2018 (accreditamento istituzionale, debunking di fake news, apertura dell’associazione verso l’esterno e crescita compagine associativa) e avviato il discorso sul piano obiettivi 2019 (nuovo storytelling sul rinascimento industriale, autorevolezza nell’interlocuzione istituzionale, maggiore apertura verso l’esterno e evento Motus-E).

Leggi anche: Ecotassa ed Ecobonus, l’impatto sul mercato auto 2019

“Nel 2019 il nostro obiettivo è quello di aiutare lo sviluppo della nuova industria italiana relativa alla mobilità elettrica. E di ridurre l’impatto che ci sarà sull’industria tradizionale”

motus-e-workshop-roma

L’EVENTO ANNUALE

Nel corso del workshop, si è parlato anche del primo evento annuale targato Motus-E, che si terrà il prossimo 11 aprile. La kermesse si svolgerà a Roma durante la settimana della Formula E e avrà come momento focale la premiazione di una “competition tra startup” e una “call for ideas” a tema mobilità elettrica, che verranno lanciate a breve.

“L’11 aprile si terrà il nostro primo evento annuale, durante la settimana della Formula E. Sarà un momento di apertura verso il mondo esterno”. 

Leggi anche: I nuovi criteri per Ecotassa ed Ecobonus

progetti-2019-motus-e

I TAVOLI DI LAVORO

I lavori associativi sono proseguiti in 13 tavoli di lavoro, che hanno tracciato un primo schema di piano obiettivi per il 2019: dalla semplificazione delle procedure per l’installazione delle infrastrutture di ricarica, al design della tariffa. Dalla revisione del vademecum Comuni di Motus-E, all’analisi della qualità dell’aria nelle maggiori città italiane. Dall’analisi di modelli di second life per le batterie, fino alla total cost of mobility, un modello innovativo di valutazione economica della mobilità.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia