Nissan: una gamma innovativa per conquistare l’Europa

Diventare il marchio asiatico numero uno in Europa: è questo l’obiettivo di Nissan per i prossimi anni. I dettagli di questo progetto verranno illustrati domani al Salone di Ginevra dai vertici dell’azienda. Ma la Casa nipponica ha già reso noti gli elementi principali della sua strategia: quattordici nuovi lanci e un investimento industriale del valore complessivo di oltre 2 miliardi di euro nel Vecchio Continente.

L’anno scorso Nissan ha prodotto 675.007 veicoli nello stabilimento inglese di Sunderland che, oltre all’elettrica Nissan Leaf, è stato interessato dal lancio di due nuovi modelli: Nissan Note e Nissan Qashqai. Per il 2014, il costruttore giapponese ha già iniziato a intensificare la sua produzione. In quest’ottica conquistano un ruolo di primo piano anche gli stabilimenti in Russia e Spagna. Da Barcellona, in particolare, usciranno una nuova berlina di segmento C e il secondo modello 100% elettrico: il van e-NV200 al debutto nei prossimi giorni proprio sul palcoscenico del Motor Show elvetico.

Il Salone di Ginevra è quindi l’occasione per mettere in mostra la variegata gamma di Nissan: dai crossover come X-Trail e Qashqai agli innovativi veicoli a zero emissioni, in grado di diventare leader dei segmenti di riferimento sia per contenuti tecnologici che per appeal. Inoltre, guardando sempre al futuro, la Casa nipponica presenterà una rivoluzionaria vettura a guida autonoma e l’ultima auto da corsa ZEOD (Zero Emissions On Demand), attesa sul circuito di Le Mans per dimostrare che i veicoli elettrici possono essere appassionanti quanto quelli tradizionali. Ciò che è appare chiaro, dunque, è che grazie ai suoi modelli best-seller e alle numerose novità di gamma, quest’anno Nissan è pronta a registrare un vero e proprio record di produzione. Un passo in più verso quell’affermazione come primo brand asiatico in Europa che spera di ottenere entro il 2016.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia