1 Febbraio 2019

I progetti di Nissan nelle flotte aziendali: nel 2019 focus sull’elettrico

Nel 2019 Nissan vuole crescere nelle flotte aziendali, puntando sull'innovazione tecnologica, sul noleggio captive Nissan Lease e, in particolare, sull'auto elettrica. A rivelarci le strategie è Vincenzo Varriale, sales manager corporate di Nissan Italia.

Dopo un 2018 positivo, Nissan identifica le linee guida per il 2019: innovazione tecnologica, qualità del servizio e auto elettrica saranno le direttrici che la Casa giapponese seguirà per crescere nel mondo delle flotte aziendali.

A indicarci la strategia è Vincenzo Varriale, sales manager corporate di Nissan Italia. “In un 2018 altalenante, abbiamo mantenuto i nostri volumi” esordisce il manager. 

Approfondisci: Guida autonoma e zero emissioni, la visione della Casa giapponese sul futuro

NISSAN NELLE FLOTTE AZIENDALI: IL BILANCIO DEL 2018

“Per il secondo anno consecutivo il nostro brand ha superato le 10.000 unità nel canale del renting, raggiungendo un market share del 4,5%” rileva Varriale. Positivi anche i risultati ottenuti nel 2018 da Nissan nei canali delle società e dei veicoli commerciali. “A fronte di un mercato generale in calo in questi due ambiti, la nostra quota di market share ha raggiunto il 2,1% nel mondo delle società e il 4,1% nel comparto degli LCV

Nuovo Nissan Qashqai 2019 crossover PHOTOGALLERY

Grande performance, infine, nel comparto delle auto elettriche, ambito nel quale Nissan, prosegue il responsabile flotte, “ha tagliato il traguardo delle 1.000 unità nel mondo Business”.

I PROGETTI PER IL 2019

La rotta per il 2019 è già tracciata. Saranno sostanzialmente tre le direttrici lungo le quali Nissan opererà: la prima riguarda l’innovazione tecnologica, in modo particolare per quel che concerne i motori di Micra, Juke (nel 2019 è attesa la nuova generazione, ndr.) e Qashqai, che saranno tutti omologati alla nuova normativa sulle emissioni (leggi il nostro approfondimento sulle classi ambientali dei veicoli), e i sistemi di assistenza alla guida come il ProPilot, che, lanciato lo scorso anno, ha ricevuto unanimi apprezzamenti.

La seconda direttrice, invece, sarà centrata su un’ulteriore miglioramento dei servizi offerti, con un focus mirato sul noleggio captive Nissan Lease. La terza linea guida della strategia, infine, sarà la crescita nel mondo dell’elettrico, grazie all’apporto della Leaf e del veicolo commerciale e-NV200.

Leggi anche: il nostro test drive di Qashqai

FOCUS SULL’AUTO ELETTRICA

Nel futuro di Nissan, l’auto elettrica avrà un’importanza strategica. “Vogliamo ulteriormente migliorare le nostre performance nel mondo delle emissioni zero, crescendo nel 2019 di un altro 50%” anticipa Varriale. L’obiettivo è quello di arrivare a 1.500 unità nel mondo delle flotte aziendali.

Nissan Leaf 2019

Per raggiungerlo, i cavalli di battaglia della Casa giapponese sono due: l’e-NV200, proposta a zero emissioni nel mondo degli LCV, e la Leaf, che continua ad aumentare la sua autonomia: dopo il debutto al CES di Las Vegas, arriveranno infatti sul mercato italiano in tarda primavera la Leaf 3.Zero, con batteria da 40 kWh, e la Leaf 3.Zero e+ Limited Edition, con una nuova batteria da 62 kWh. Entrambe vantano avanzati sistemi di assistenza alla guida.

Leggi anche: le caratteristiche della Leaf 3.Zero

IL FUTURO DELLA MOBILITÀ

Infine, abbiamo chiesto al sales manager corporate di Nissan Italia una battuta sul futuro della mobilità. La posizione della Casa giapponese, a tal proposito, è chiara. “Immaginiamo un modello di mobilità che cambierà radicalmente: sarà una mobilità che si sposterà sempre di più sulle alimentazioni alternative, elettriche e ibride” conclude Varriale. L’elettrificazione, dunque, è destinata a conquistare in maniera importante il mondo delle flotte aziendali. 

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia