17 Gennaio 2019

Nissan Qashqai, la prova del crossover con il nuovo sistema ProPilot

Nissan Qashqai è il crossover per eccellenza, apprezzato perché vincente nel rapporto prezzo-resa: è stato tra i primi ad avere la sola trazione anteriore con un motore piccolo, ma dai consumi contenuti. Un’auto importante ma accessibile. Ecco la nostra prova su strada.

Nell’ormai lontano 2007 Nissan Qashqai ha rivoluzionato il segmento C, introducendo di fatto nel mondo dell’auto la parola crossover. Oggi, a 12 anni di distanza, è un best-seller assoluto.

Nissan Qashqai, però, vuole scrivere altre pagine della sua gloriosa storia. Il restyling, lanciato sul mercato alla fine del 2017, non a caso, si evolve nel design e nella tecnologia, mantenendo sempre il suo dna.

Ritocchi estetici per esterni e interni, dotazioni più ricche e migliorie all’assetto: questi, in sintesi, gli interventi effettuati dalla Casa giapponese per il restyling di metà carriera del Nissan Qashqai.

ESTERNI NUOVO NISSAN QASHQAI 2019

Crossover significa incrocio tra una berlina e un Suv e il nuovo Nissan Qashqai, con i suoi 4,4 metri di lunghezza e 1,6 metri di altezza, rispecchia in pieno questa definizione. 

Nuovo Nissan Qashqai 2019 esterni

Al primo colpo d’occhio, il look del nuovo Nissan Qashqai 2019 rispetta la tradizione, ma allo stesso tempo è stato profondamente rinnovato. La nuova parola d’ordine per Nissan è dinamismo premium. La ritroviamo nel frontale, che presenta un nuovo paraurti integrato di serie, in tinta con la carrozzeria, e la nuova griglia V motion. Nuovi sono anche i gruppi ottici a forma di boomerang.

Spostandoci al posteriore, troviamo nuovi fanali, con firma a Led 3D, e un inedito paraurti, che mostra inserti satinati.

Approfondisci: scopri la gamma Nissan 2019

INTERNI NUOVO NISSAN QASHQAI

Dentro, poi, il nuovo Nissan Qashqai 2019 è decisamente più lussuoso rispetto al passato: il volante (sul quale è stata modificata la disposizione dei comandi multifunzione, più ordinata e intuitiva rispetto a prima) è più sportivo, sempre a tre razze ma con sezione inferiore piatta. Da rilevare anche la qualità di rivestimenti e finiture, mentre plancia e console centrale restano sostanzialmente invariate.

Nuovo Nissan Qashqai 2019 abitacolo

I sedili presentano supporti laterali rinforzati per garantire maggiore comodità e un nuovo rivestimento più resistente. Un’altra chicca di comfort: ora gli interruttori dei finestrini elettrici sono one-touch su tutte e quattro le portiere. Aspetti che sono in grado di fare la differenza quando si percorrono tanti chilometri in autostrada. Sempre a livello di comfort, la radio digitale DAB è di serie e il sistema d’infotainment NissanConnect mostra una nuova interfaccia grafica (con touchscreen da 7”). Prevista anche la compatibilità con gli standard Apple CarPlay e Android Auto.

Per quanto riguarda il bagagliaio, la capacità di carico è di 430 litri (sale a 860 litri abbattendo i sedili posteriori). È possibile riorganizzare lo spazio di carico per adattarlo alle proprie esigenze, grazie a un set di pannelli regolabili, che consente varie configurazioni.

MOTORI NUOVO NISSAN QASHQAI 2019

Sotto al cofano, la gamma dei motori offerti da Nissan è composta da:

  • 1.3 benzina (caratterizzato da consumi ed emissioni di CO2 ridotti), con potenze di 140 o 160 CV. Cambio manuale o a doppia frizione (DCT, Dual Clutch Transmission) a sette rapporti (sulla versione più potente). Trazione anteriore.
  • Tra i diesel, l’entry level è il 1.5 da 115 CV, con 5 CV in più rispetto alla generazione precedente. La coppia rimane pari a 260 Nm, ma il motore si arricchisce di un’inedita funzione di overboost.
  • In arrivo la motorizzazione turbodiesel più potente da 150 CV.

Nuovo Nissan Qashqai 2019 crossover

Noi abbiamo provato il 1.6 a gasolio da 130 CV, con allestimento Tekna+, abbinato al cambio automatico CVT XTronic. L’abbiamo testato con trazione anteriore (2WD), ma è disponibile anche con trazione integrale e cambio manuale a sei marce.

COME VA SU STRADA

Bastano pochi chilometri per capire che l’auto è soprattutto fluida e rilassante e questo è un bene nelle tratte autostradali. Risalta il notevole lavoro svolto sull’insonorizzazione, grazie a nuovi pannelli isolanti e vetri posteriori più spessi. Ma il Nissan Qashqai si difende bene anche quando iniziano le curve. Il 1.6 dCi da 130 CV è un valido compagno di viaggio. Spinge bene sia ai bassi, sia ai medi regimi.

Nuovo Nissan Qashqai 2019 azzurro

Comunque, ciò che più emerge e che non lascia dubbi sulla vera natura di questo crossover è la sua capacità di coccolare guidatore e passeggeri. Ciò si traduce in un comportamento davvero equilibrato in quasi tutte le situazioni e in una più che discreta capacità di assorbire le imperfezioni del manto stradale. Buono anche il funzionamento del cambio automatico CVT X-tronic.

Leggi anche: la nuova Nissan Leaf 3.Zero

SICUREZZA

Sul nuovo Nissan Qashqai, i progettisti giapponesi hanno posto un particolare occhio di riguardo alla sicurezza. La nuova generazione presenta un livello di safety superiore rispetto al passato. In primis, è stato rivisto l’assetto degli ammortizzatori per ottenere una migliore risposta sui terreni sconnessi.

Nuovo Nissan Qashqai 2019 Adas

In secondo luogo anche la reattività dello sterzo risulta essere migliorata. Per quanto riguarda gli Adas, il nuovo Nissan Qashqai presenta il meglio delle tecnologie firmate Nissan Intelligent Mobility: tra queste, una novità assoluta è il Rear Cross Traffic Alert (per controllare tutto ciò che avviene alle spalle del veicolo in fase di manovra), che si aggiunge al sistema di riconoscimento dei segnali stradali, agli avvisi del superamento involontario di corsia e dell’angolo cieco, e all’ormai noto monitoraggio della vettura a 360° (Around View Monitor). Arricchisce il quadro la frenata d’emergenza intelligente, che è stata aggiornata con il sistema di riconoscimento dei pedoni.

Tanta tecnologia, dunque, per rendere il nuovo Nissan Qashqai davvero al passo con i tempi. E per trasformare ogni viaggio in una piacevole esperienza di comfort. Il prezzo, poi, rimane un punto di forza: il nuovo Nissan Qashqai 2019 parte da 21.250 euro. Per le flotte c’è anche la versione Business.

SISTEMA NISSAN PROPILOT

Un’altra novità importante del nuovo Nissan Qashqai è il sistema ProPilot, con il quale Nissan si avvicina sensibilmente al concetto di guida autonoma. Il dispositivo è pensato per regolare lo sterzo, l’acceleratore e il freno durante la guida e si basa su tre sistemi: il Lane Keeping Assist, l’Intelligent Cruise Control e il Traffic Jam Pilot.

Nuovo Nissan Qashqai 2019 sistema ProPilot

Nissan Qashqai, grazie alla tecnologia ProPilot, assiste il conducente in fase di sterzata, accelerazione e frenata. Attivo su singola corsia in autostrada e strade ad alto scorrimento e ottimizzato per gestire situazioni di traffico a bassa velocità e di crociera ad alta velocità, il sistema Nissan ProPilot è costituito da tre Adas:

  • Intelligent Cruise Control: regola la velocità e mantiene la distanza dal veicolo che precede nella stessa corsia di marcia.
  • Lane Keep Assist: agisce sullo sterzo per aiutare a mantenere il veicolo al centro della corsia, anche in presenza di un veicolo che precede. 
  • Traffic Jam Pilot: permette di seguire la vettura che precede alla distanza stabilita, se necessario rallenta fino a fermarsi e poi riparte.

Semplice e intuitivo, il sistema ProPilot a bordo del nuovo Nissan Qashqai si attiva premendo un tasto sul volante (razza destra). Adiacente a questo, si trova il tasto “set”, per mantenere la velocità impostata e la distanza di sicurezza dal veicolo che precede.

Nuovo Nissan Qashqai 2019 ProPilot

Quando le condizioni del traffico lo richiedono, il sistema rallenta la vettura fino ad arrestarla completamente, per poi farla ripartire in automatico se la sosta dura meno di tre secondi. Altrimenti bisogna premere l’acceleratore per riprendere la marcia.

Lo stato del ProPilot è sempre visibile sul cruscotto, tra i due quadranti, e le spie di avviso al conducente sono sempre accompagnate da segnali acustici. Il sistema funziona in base alle condizioni del traffico e della strada, grazie alla telecamera montata nel parabrezza e al radar installato dietro il logo Nissan, nella griglia frontale.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia