Nissan al Salone di Ginevra 2018: il futuro è l’IMx Concept

Al Salone di Ginevra 2018, Nissan ha aperto una finestra sulle tecnologie che muovono in direzione della guida autonoma, combinate con la propulsione elettrica. Alfieri dell’una, da un lato, e dell’una e dell’altra insieme, dall’altro, sono stati Nissan Qashqai e Nissan LEAF.

Leggi anche: Quali sono i dieci segreti di Nissan Qashqai

“Su entrambi sono presenti i dispositivi PROPILOT1  – ha dichiarato Bruno Mattucci, a.d. Nissan Italia -. È il primo step, all’interno della nostra gamma, per arrivare a un modello”, da proporre sul mercato, che sia in grado di circolare prescindendo totalmente dall’intervento umano.

VIDEO: INTERVISTA A BRUNO MATTUCCI, A.D. NISSAN ITALIA

NISSAN IMX CONCEPT, VERTICE TECNOLOGICO

Se il crossover e la berlina regina dell’elettrico sono “in strada” da diverso tempo, una novità assoluta ammirata nel contesto del motor show elvetico è stata la Nissan IMx Concept.

“Una finestra verso il futuro”, così l’ha introdotto Mattucci. Che ha poi aggiunto:  “È un crossover 100% elettrico, dotato dello step più evoluto dei sistemi di guida autonoma. Il conducente può delegare la guida alla vettura in qualsiasi situazione di traffico. Anzi, nel momento in cui lo fa, lo sterzo scompare all’interno della plancia e il driver può rilassarsi a bordo, comunicando con gli altri conducenti in quel momento in circolazione e godendosi il viaggio”.

LA COMUNICAZIONE TRA CERVELLO E VEICOLO

Sempre su Nissan IMx Concept si ritrova il sistema “Brain-to-Vehicle” (letteralmente: “dal cervello al veicolo”). Come funziona ce l’ha spiegato sempre Mattucci: “Attraverso un’opportuna interfaccia, la vettura è in grado di interpretare le onde cerebrali del conducente, riuscendo così a anticiparne le intenzioni“.

La tecnologia altamente avanzata si declina sia sul piano della sicurezza (gli esempi portati sono quelli di una frenata d’emergenza così come di una curva affrontata a velocità troppo elevata per consentire l’intervento umano), e sia su quello del comfort di bordo (magari, agendo sui dispositivi per la gestione della temperatura).

IL FUTURO TRA MOTORI DIESEL ED ELETTRICI

Nel ricordare l’ingresso di Nissan da protagonista, a partire dal prossimo anno, nella Formula E, la massima categoria del motorsport riservata alle monoposto 100% zero emissioni, Mattucci ha sottolineato come il veicolo sviluppato per la competizione “consentirà di sperimentare nuove soluzioni legate alla mobilità elettrica per introdurle poi sulla nostra produzione di serie“.

Leggi anche: Il racconto della presentazione ufficiale di Nuova Nissan LEAF

Quanto invece al momento difficile affrontato dai motori diesel, l’amministratore delegato di Nissan Italia ha dichiarato: “Non abbiamo formulato previsioni rispetto a quando spariranno. Noi siamo un produttore chiamato a soddisfare la domanda dei nostri clienti. Comunque oggi la domanda di diesel è ancora elevata, in Italia il 50% dei veicoli venduti ha questa motorizzazione”.

immagine generica di rifornimento su auto con motore diesel

Il suggerimento avanzato da Mattucci prescinde dagli “annunci che inducono solo confusione nei consumatori. Sarebbe auspicabile definire una ‘road map’ ben precisa su quello che si intende per mobilità del futuro. Noi produttori siamo pronti a sederci intorno a un tavolo e poi a lavorare affinché si traduca in azioni concrete. Non è pensabile lavorare solo con divieti. Servono programmi e questo purtroppo non si vede al momento né in Europa, né in Italia”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia