Alphabet International, un 2016 all’insegna della crescita

Un parco auto cresciuto del 7% e un numero di clienti incrementato del 19% (oltre 80mila in totale): è il bilancio del noleggio auto targato Alphabet International nel 2016. Un anno più che positivo, dunque, caratterizzato in particolare da un focus costante sulla mobilità sostenibile.

oleggio auto Alphabet AlphaElectric 2017
Alphabet e la mobilità sostenibile: un binomio che si concretizza con il brand AlphaElectric

2016: UN ANNO DI SVILUPPO

I numeri che caratterizzano il bilancio del “noleggio auto Alphabet” testimoniano che l’azienda, a livello globale, ha registrato nell’anno appena trascorso una crescita del parco veicoli del 7%, superiore rispetto alla media di mercato del 3,5%. La flotta di Alphabet, in pratica, è cresciuta di quasi 43.000 mezzi tra vetture e veicoli commerciali, per un totale al 31 dicembre di 644.420 unità.

Positivo anche il bilancio in termini di nuove aziende clienti: la società ha infatti registrato una crescita delle nuove attivazioni pari al 4%. In particolare, si è concentrata sul mercato delle pmi, raccogliendo notevole successo e raggiungendo 13.000 nuovi clienti. A tutto questo si aggiunge l’importante ingresso nel mercato cinese, diciannovesimo Paese nel quale il brand è presente.

VERSO LA MOBILITA’ GREEN 

Grazie al suo portfolio di prodotti tailor made, tra i quali la soluzione di eMobility AlphaElectric, l’azienda ha dato ulteriore impulso alla sua strategia votata al green. Nel 2016, non  a caso, Alphabet ha introdotto oltre 9.000 tra veicoli elettrici e ibridi plug-in in 12 dei principali Paesi nei quali opera. Un numero pari e circa il 6% della quota di mercato delle immatricolazioni di auto elettriche/ibride plug-in.

APPROFONDISCI

COSA E’ ALPHAELECTRIC

AlphaElectric, ricordiamolo, è un ecosistema olistico articolato in 4 step che parte dall’analisi del potenziale di elettrificazione (EPA) del parco auto del cliente, lo supporta nella selezione di veicoli elettrici e delle soluzioni di ricarica più adatte alle esigenze dell’azienda e nella scelta di specifici servizi di eMobility, a supporto dei driver e dei Fleet Manager.  Si tratta, quindi, di uno strumento concreto, per le aziende che intendono affrontare seriamente il tema della mobilità sostenibile e ridurre in modo sensibile la propria media di emissioni.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia