23 Novembre 2017

Noleggio & Qualità: marketing, sfida da vincere per le società di noleggio a lungo termine

Come vi avevamo promesso questa primavera, abbiamo proseguito la nostra survey “Noleggio & Qualità” per misurare il grado di soddisfazione dei Fleet & Mobility Manager nel noleggio di un’auto aziendale.

noleggio a lungo termine crescita settembre 2017

Se nella prima parte dello studio, nato da un’idea dell’Osservatorio Top Thousand e effettuato dalla nostra redazione, avevamo raccolto l’opinione di 30 grandi aziende, questa volta abbiamo raccolto ulteriori 99 giudizi, per un totale di oltre 14.000 veicoli. Dieci le società di noleggio a lungo termine valutate (vedi grafico sopra), specchio del mercato, tra cui 8 in comune con l’indagine di marzo, più due “new entry”.

I RISULTATI

I risultati hanno evidenziato una sostanziale parità nel voto finale tra il primo sondaggio di primavera e il secondo d’autunno. Il quadro del noleggio a lungo termine resta positivo, in un mercato in buona salute, con numeri in crescita e investimenti generalizzati da parte degli operatori che, giustamente, approfittano di quest’onda lunga di nuovi contratti e di rinnovi – nonché di nuovi clienti che entrano in contatto con la formula – per migliorare i processi, soprattutto amministrativi e IT, che infatti guadagnano punti.

Approfondisci: la crescita del renting, ecco i numeri del Rapporto Aniasa 2016

Dalla survey giungono tanti dati e di spunti di riflessione per gli operatori: suggerimenti pratici, da applicare rapidamente. Non necessariamente, stando alle esigenze manifestate dai Fleet Manager, con sforzi improbi: a volte si tratta soltanto di curare meglio la relazione, facendo partecipare l’azienda cliente alle decisioni “di marketing”.

LE AZIENDE DI NOLEGGIO A LUNGO TERMINE VALUTATE

L’indagine di novembre (le valutazioni sono espresse sempre su una scala da 1 a 4 – 1: insufficiente, 2: sufficiente, 3: buono, 4: ottimo) riguarda un campione che ambisce a rappresentare adeguatamente il mercato: le quote in gioco, infatti, sono piuttosto allineate alle “market share”, alle classifiche degli operatori che si vedono valutati in questa survey.

 

Quindi, descrivono la “sostanza” di questo settore, fatto di operatori generalisti, leader da tanti anni, grandi o meno grandi, da captive multibrand in crescita, come Alphabet o Volkswagen Financial Services, nonché da player indipendenti come l’italianissima Program, che ha appena celebrato i 25 anni, e la giovane Sifà.

MARKETING: PUNTO FOCALE NEL NOLEGGIO DELL’AUTO AZIENDALE

L’area della relazione commerciale conferma buoni risultati (media: 2,9), ulteriori miglioramenti nell’area dei servizi amministrativi (media: 2,9), mentre l’Information Technology, pur con dati leggermente più confortanti rispetto a questa primavera, si conferma un’area da migliorare, con una media di 2,6 su 4 .

Nell’area del Customer Service, emerge un apprezzamento della capacità dei provider di risolvere con tempestività sia i problemi dei driver (il voto medio passa da 2,4 a 2,8), sia quelli dei Fleet Manager. Un’area critica è la consegna dell’auto nuova a noleggio a lungo termine, che ottiene un voto di poco superiore alla sufficienza (2,3).

 

L’area, però, che richiede una maggiore attenzione da parte delle società di Nlt è però quella del marketing, dell’engagement, aspetto fondamentale all’interno del processo di noleggio di un’auto aziendale: come già riscontrato questa primavera, i voti che le aziende clienti riservano a questa attività dei noleggiatori sono ancora “schiacciati” intorno al 2 e il voto medio, da marzo a novembre, è sceso del 5%, cioè da 2,2 a 2,1.

Quindi, è opportuno che gli operatori del noleggio a lungo termine investano parte delle loro energie per coinvolgere le aziende nella valutazione delle scelte in tema di prodotti, promozioni e servizi da inserire nel canone.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia