Noleggio auto aziendale: i risultati della nostra survey nell'area marketing

Noleggio & Qualità: le aziende vogliono essere coinvolte dai noleggiatori a lungo termine


La partita futura del noleggio dell’auto aziendale si giocherà soprattutto su un terreno: l’ambito del marketing. Come abbiamo infatti già sottolineato nell’articolo generale, la survey “Noleggio & Qualità”, nata da un’idea dell’Osservatorio Top Thousand ed effettuata dalla nostra redazione, si tratta del punto più critico a giudizio dei Fleet e Mobility Manager intervistati.

noleggio auto aziendale organizzazione eventi

Tradotto: le aziende vogliono essere maggiormente coinvolte dai noleggiatori in attività di engagement. Stiamo parlando di eventi relazionali e di presentazioni di offerte e auto. Momenti molto importanti anche per creare networking tra fornitore e cliente.

Approfondisci: Information Technology, altro punto critico

NOLEGGIO AUTO AZIENDALE: VALUTAZIONI NEGATIVE SUL MARKETING

Guardando i dati dell’indagine, è sorprendente constatare che i voti che le aziende clienti riservano a questa attività dei noleggiatori siano ancora “schiacciati” intorno al 2 (ovvero, appena sufficiente) e che il voto medio, da marzo a novembre, sia diminuito del 5%, cioè da 2,2 a 2,1.

survey noleggio qualità area marketing

Sembra un piccolo scostamento, ma vista la perdurante distanza rispetto a un giudizio di buon livello, è opportuno che gli operatori del noleggio a lungo termine, lo ribadiamo ancora, investano una parte cospicua delle loro energie per coinvolgere le aziende nella valutazione delle scelte in tema di prodotti, promozioni e servizi da inserire nel canone. Tra l’altro, le Case auto si adoperano senza riserve per portare i propri prodotti verso gli utenti, dunque è sufficiente sfruttare appieno queste possibilità.

Leggi anche: cosa pensano i Fleet Manager dell’area Customer Service

Altro discorso è prestare attenzione alle esigenze, ascoltare e far partecipare le aziende alla definizione dell’offerta. Non vuol dire letteralmente aprire le proprie sale riunioni ai Fleet Manager, ma aprire i canali di comunicazione diretta e di test dei nuovi prodotti o dei servizi “pilota”, riservando attenzione particolare a chi, come gli utilizzatori finali, ha dati da vendere. E con i nuovi media l’impresa non è ingestibile, anzi…

Related Posts

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*