Noleggio auto a breve termine: cosa fare in caso di incidente?

Quando si noleggia un’auto a breve termine, l’incidente è una situazione del tutto inattesa, ma purtroppo frequente. Trovarsi in vacanza, in Italia o magari all’estero (scopri qui cosa occorre controllare prima di partire per le ferie), e rimanere coinvolti in un sinistro, anche se di lieve entità, comporta l’adempimento di pratiche burocratiche importanti.

incidente noleggio auto a breve termine

Ecco perché è fondamentale ricordarsi, punto per punto, cosa fare in caso di incidente con un’auto a noleggio. Buone regole che sono valide non solo quando ci si trova in ferie, ma anche quando si utilizza il noleggio auto a breve termine per lavoro, durante tutto l’anno.

Approfondisci: quali sono le app del Rac e quali servizi offrono? 

OCCHIO AL TIPO DI ASSICURAZIONE

La prima buona regola da tener presente in caso di incidente con un’auto a noleggio è quella di conservare con cura i documenti del contratto di Rent a Car consegnati in fase di check-in. Contratto che, naturalmente, prevede una copertura assicurativa, che può essere di diverse tipologie.

Certo, tutti i contratti includono una franchigia e un massimale, ma esistono polizze incluse nel noleggio auto a breve termine che, a fronte di una tariffa maggiore, consentono di spendere meno in caso di sinistro. Una di queste è il DER (Damage Access Refund), che consente il rimborso del pagamento degli eventuali danni.

Poi ci sono la TPI (Third Party Insurance), ovvero l’assicurazione che copre i danni che si potrebbero causare a terzi in caso di incidente, e la CDW (Collision Damage Waiver), comunemente nota come kasko, che copre i danni al veicolo. Infine, c’è la TW (Theft Waiver), ovvero la copertura contro il furto (altro avvenimento in grado di rovinare un viaggio).

Ecco, quindi bisogna fare attenzione che il contratto di noleggio prescelto comprenda queste coperture e il consiglio è quello di includerne il più possibile, anche a fronte di una spesa iniziale maggiore.

Leggi anche: scopri l’andamento del Rac nei risultati dell’ultimo Rapporto Aniasa

AVVISARE SUBITO L’AZIENDA DI NOLEGGIO

La seconda buona regola è quella di avvisare prontamente la società di Rent a Car. Anche perché tra i servizi correlati al noleggio dell’auto, c’è anche il soccorso stradale, con il recupero della vettura incidentata, la riparazione e l’eventuale auto sostitutiva. L’azienda di noleggio si occupa anche di tutta la parte di mediazione con le compagnie assicurative.

Occorre, naturalmente, inviare in tempi brevi il CID, ovvero la constatazione amichevole di incidente, stipulato tra le parti, meglio se corredato con foto o riprese che testimonino la dinamica dell’incidente.

incidente auto noleggio

COME COMPILARE IL CID

Infine, occorre prestare attenzione massima alla compilazione del documento di constatazione amichevole: occorre ricordarsi sempre che il sinistro va descritto correttamente e che, specie quando ci si trova all’estero, è consigliabile firmare soltanto documenti di cui si comprenda integralmente il contenuto.

Un’ultima buona regola, di cui spesso di si dimentica, è quella di ritirare e conservare con cura una copia del CID stesso. Piccole attenzioni, che però sono fondamentali per gestire con tranquillità l’incidente con l’auto a noleggio.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia