20 Aprile 2018

Noleggio auto a medio termine: i numeri della crescita

Il noleggio auto a medio termine è ormai una realtà. Che, da semplice esperimento, si sta trasformando in un vero e proprio fenomeno. Anche qui in Italia.

Europcar lancio noleggio medio termine

Il mese scorso, abbiamo interpellato diverse società di noleggio per scoprire quanto puntano su questa formula e ricavare i dati del cosiddetto Mid Term, una formula che sta ottenendo sempre più consensi: stiamo parlando di oltre 71mila unità, su una flotta complessiva considerata di circa 464.000 veicoli.

Questo è il dato aggregato delle società che abbiamo intervistato nella nostra inchiesta (Arval, ALD Automotive, Program, Sifà, Leasys e Locauto). A questi numeri vanno aggiunti i veicoli di altre importanti società di noleggio, che per motivi di policy interna, hanno preferito non esprimersi sull’argomento.

Numeri, tra l’altro, destinati ad aumentare ancora con Alphabet, che sta per proporre anche in Italia una soluzione di noleggio auto a medio termine.

Approfondisci: le varie formule del noleggio

COS’È IL NOLEGGIO AUTO A MEDIO TERMINE

Il noleggio auto a medio termine non è noleggio a lungo termine, né un noleggio a a breve termine, ma neanche un semplice “plurimensile”. Il Mid Term è una soluzione flessibile, adatta tanto ai privati quanto alle aziende, sempre più in voga negli ultimi anni.

Con questa denominazione, si intendono formule che spaziano da oltre 30 giorni a 24 mesi, anche se nella maggior parte dei casi la durata minima è di 6 mesi. La flessibilità è la caratteristica principale: il cliente può scegliere periodicamente (di norma di 6 mesi in 6 mesi, ma anche di mese in mese) se prorogare l’accordo, modificarlo, oppure terminare il contratto senza penali.

L’obiettivo del noleggio auto a medio termine è soddisfare le più disparate esigenze di mobilità, per allargare la base dei clienti o consolidare la relazione con quelli già esistenti.

noleggio auto usate

A CHI SI RIVOLGE IL NOLEGGIO AUTO A MEDIO TERMINE

Il noleggio Mid Term si rivolge soprattutto alle aziende alle prese con picchi di lavoro stagionali, eventuali cambi di mansione dei driver, periodo di prova per i neoassunti, trasferte del personale di sede per brevi periodi.

Allo stesso tempo, la formula è ottima per i liberi professionisti, così come per le piccole start-up che si affacciano sul mercato e non vogliono impegnarsi in un contratto di lunga durata. E anche per i privati. Ad esempio per chi, per studio o lavoro, si trasferisce temporaneamente in un’altra città oppure per chi, come le neo-mamme, si prende un periodo di aspettativa e ha necessità di una vettura solo per pochi mesi.

Leggi anche: il Mid Term e gli altri trend internazionali del renting

COSA PENSANO I PLAYER DEL NOLEGGIO AUTO A MEDIO TERMINE

 

ARVAL

“Oggi la flotta ha superato i 3.000 veicoli, tra auto e mezzi commerciali – commenta Alessandro Floria, head of Mid Term di Arval Italia -, ma i margini di crescita sono ancora importanti. Questa formula, che prevede una copertura completa a livello di servizi, non si pone in contrapposizione al Nlt ma, al contrario, è complementare: accompagna il cliente nella fase di pre-leasing, o supportandolo in caso di specifiche esigenze di mobilità temporanea”.

Leggi anche: la formula di Arval

PROGRAM

Program, dal canto suo, ha messo a punto due diverse formule che coinvolgono l’8% dell’intera flotta. Spiega Gian Marco Pucci, responsabile marketing e pricing prodotto: “Da una parte c’è un contratto plurimensile, che permette di noleggiare una vettura con pochi km alle condizioni del lungo termine, ma con la possibilità di restituirla già dopo il primo mese; dall’altra c’è un contratto a geometria variabile (valido anche sulle auto di nuova immatricolazione) che consente, se le necessità cambiano, di spalmare i canoni successivi come se il contratto fosse stato un lungo termine sin dall’inizio”.

LOCAUTO

“Le formule di noleggio a medio termine, che spaziano da pochi mesi fino a 12/18 mesi – si accoda Raffaella Tavazza, vice president di Locauto -, sono da anni parte integrante del nostro portafoglio prodotti. Negli ultimi anni abbiamo notato una domanda sempre crescente su queste durate, e sono ormai numerosi i clienti che utilizzano il nostro servizio. I riscontri sono positivi, sia per la qualità della flotta e del servizio sia per le tariffe, che riusciamo a tenere competitive proprio grazie alla sinergia fra lungo e breve”.

noleggio auto

SIFÀ

Pur non avendo un prodotto dedicato al Mid Term, il 20% della flotta di Sifà è dedicata ai clienti che optano per durate intermedie. “Operando nel settore del Nlt – spiega l’ad Paolo Ghinolfi -, proponiamo dei prodotti della durata superiore ai 12 mesi fino ai 72 mesi, ideando per ogni cliente un’offerta costruita ad hoc che risponda alle sue reali esigenze in termini di prodotto, servizio, chilometraggio e durata”.

ALD AUTOMOTIVE

Stessa cosa per ALD Automotive. “Negli ultimi anni stanno cambiando le esigenze di mobilità delle persone e di conseguenza anche delle imprese – dichiara Massimo Fiore, retail direct sales senior manager – La rapida evoluzione organizzativa di molte aziende ha portato alla scelta di formule contrattuali con una durata più breve”. Per ALD si tratta del 30% delle auto in flotta.

ALPHABET

Ai tanti player già operativi, entro il 2018, si aggiungerà anche Alphabet che lancerà in Italia AlphaRent. Il servizio di noleggio auto a medio termine è già presente da anni a livello internazionale. Permette di usufruire di un veicolo a tariffe vantaggiose, a partire da una settimana fino a un massimo di 24 mesi, con tutti i servizi inclusi e senza limiti di percorrenza o addebiti per contributo danni.

“La domanda è sicuramente in forte crescita. Basti pensare che nel solo Regno Unito, i nostri clienti hanno accesso a più di 500.000 veicoli in oltre 2.000 sedi in UK e in 137 Paesi in tutto il mondo” conferma Marco Girelli, sales & marketing director di Alphabet Italia.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia