Opel Mokka GPL Tech: il Suv compatto si sposa con il gas

Il Suv compatto Opel Mokka, particolarmente apprezzato dalla clientela delle pmi, è ora disponibile anche nella versione GPL, che va ad affiancarsi alle versioni benzina e diesel. Il modello prende il nome di Mokka 1.4 Turbo GPL Tech ed è ottimizzato per funzionare con GPL ma può anche utilizzare l’alimentazione a benzina – il driver sceglie infatti il tipo di carburante e può controllare l’autonomia relativa sul computer di bordo-.

UNA QUESTIONE DI EFFICIENZA – Con il GPL, il motore turbo da 140 Cv del Mokka limita ulteriormente i consumi. Un aspetto molto interessante per i professionisti che si spostano in città e che vedono nel B-Suv un’importante soluzione di comfort e risparmio. I consumi, dicevamo, sono di 7,7 litri di carburante per 100 chilometri (nel ciclo misto), mentre le  emissioni di CO2 sono pari a soli 124 g/km. Mokka GPL Tech, dunque, rispetta già le future normative Euro 6, presentando consumi limitati e basse emissioni come altri modelli Opel equivalenti, da Astra a Zafira Tourer. Inoltre, rispetto alla versione a benzina, le spese per il carburante di Mokka 1.4 Turbo GPL Tech risultano inferiori di circa il 50%.

UN SUCCESSO IN TUTTA EUROPA – Pur essendo Astra e Insignia le punte di diamante di Opel nell’offerta alle flotte, il Mokka sta conquistando tutta l’Europa e, annuncia Opel, è il primo veicolo nel proprio segmento in Finlandia e Norvegia. Nel Regno Unito è al 17% di quota. In Germania Mokka ha conquistato quasi il 12 per cento di quota nel suo segmento nei primi due mesi del 2014 .  Anche in Italia Mokka è particolarmente apprezzato; il nostro Paese, infatti ha scalato la classifica e nel primo trimestre del 2014 l’Italia è risultata il primo Stato in Europa per ordini di  Mokka. In totale, il modello ha superato i 200.000 ordini, e Opel ha deciso di aumentarne la produzione spostando parte delle attività a Saragozza dalla seconda metà del 2014.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia