Peugeot 308 SW, per le pmi c’è il posto guida i-cockpit

La nuova Peugeot 308 Station Wagon, auto ideale per il target delle pmi, si caratterizza per una particolarità: il posto di guida i-cockpit, che trae spunto dalle consolle degli aeroplani ed è molto semplice e intuitivo per il driver. Una novità destinata a conquistare chi macina chilometri su chilometri lungo la penisola.

UN POSTO GUIDA FUTURISTICO Il Peugeot i-cockpit, aspetto distintivo della nuova 308 Auto dell’anno 2014, si compone di quattro elementi: un volante ridotto per sensazioni dinamiche intense, un quadro strumenti in posizione alta per leggere le informazioni senza distogliere lo sguardo dalla strada, una consolle centrale alta e valorizzante, un grande touch screen da 9,7’’ per una guida intuitiva. La qualità dei materiali, dei tessuti, il rigore dell’assemblaggio e della costruzione sono pensati per inserire la vettura in un universo premium. Così, la plancia è interamente imbottita, il volante è rivestito in pelle pieno fiore a partire dal secondo livello di allestimento, mentre inserti neri laccati e in cromo satinato sono presenti nell’abitacolo in corrispondenza delle zone di utilizzo.

UN CUORE DA FLOTTA – La nuova Peugeot 308 SW presenterà al lancio due motorizzazioni a benzina turbo, ma soprattutto quattro diesel, di cui alcune già conformi alle norme Euro 6. Le prime, nello specifico, sono i 1.2 PureTech da 110 e 130 Cv, mentre i diesel sono il 1.6 e il 2.0 HDi da 92 Cv e 150 Cv. Una volta tanto, anche per il nostro target di riferimento, merita una menzione un motore benzina, il 1.2 PureTech e-THP a 3 cilindri da 130 Cv, che limita le emissioni di CO2 a 109 g/km. Il più parsimonioso per i Fleet Manager è però il 1.6 BlueHDi da 120 Cv che, abbinato al cambio automatico a sei marce, offre consumi sul ciclo misto di 3,2 litri/100 km ed emissioni di 85 g/km.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia