19 Agosto 2019

Noleggio auto, un’estate in crescita: il settore ha ripreso a correre

Il noleggio auto, dopo le difficoltà del primo trimestre 2019, ha ripreso la sua crescita: il noleggio a lungo termine e il noleggio a breve termine mostrano un andamento positivo rispetto a dodici mesi fa. Ecco le ultime statistiche di Dataforce.

La parola d’ordine è una sola: crescita. Il noleggio auto, dopo un primo trimestre in calo, ha ripreso la sua marcia e ora il segno positivo, come negli ultimi anni, è tornato ad essere evidente.

noleggio auto risultati estate 2019

I risultati del noleggio auto nell’estate 2019, in particolare, testimoniano una crescita, in termini di immatricolazioni, sia del noleggio a lungo termine sia del noleggio a breve termine. Ecco i numeri pubblicati da Dataforce.

Approfondisci: i risultati del Rapporto Aniasa 2019

LA CRESCITA DEL NOLEGGIO AUTO

NOLEGGIO A LUNGO TERMINE

Primo trimestre negativo e secondo trimestre (molto) positivo per il noleggio a lungo termine (scopri qui come funziona), che a luglio ha leggermente frenato, senza però abbandonare il segno positivo.

come funziona il noleggio a lungo termine

Il mese scorso il settore ha fatto segnare un +0,5% rispetto a luglio 2018, 133 unità in più Da inizio anno, la crescita è stata del +1,6%. Nel dettaglio, il noleggio auto a lungo termine a luglio 2019 ha immatricolato 24.787 veicoli, rispetto ai 24.654 di dodici mesi fa. Il consuntivo, da gennaio a luglio, è ora di +3.231 unità.

Andando ancora più nello specifico, il comparto è spinto in alto dagli operatori captive: se, rileva Dataforce, i Top generalisti hanno fatto segnare un calo del -6,5%, quelli legati a un brand o a un gruppo automobilistico hanno ottenuto un incremento del +7,8%.

Leggi anche: i risultati del mercato auto a luglio 2019

NOLEGGIO A BREVE TERMINE

Nei primi sette mesi del 2019, il noleggio auto a breve termine ha immatricolato complessivamente 161.703 unità, contro le 147.804 di gennaio-luglio 2018. Merito di un secondo quarto dell’anno davvero brillante, inaugurato dai ponti di fine aprile.

noleggio a breve termine come funziona

A luglio, il Rac (scopri qui come funziona) ha proseguito la marcia, con 7.037 veicoli contro i 6.635 del luglio precedente (+6,1%). Nello specifico, Dataforce evidenzia una leggera flessione ottenuta dai noleggiatori di medio calibro, che a luglio hanno targato 728 veicoli rispetto ai 764 dello stesso mese del 2018. In calo anche le immatricolazioni dei player che fanno capo a concessionarie auto (-5,3%).

Diverso il discorso per gli operatori Top (che rappresentano oltre il 65% del mercato): questi ultimi nei primi 7 mesi del 2019 si sono mantenuti sullo stesso livello di immatricolazioni del 2018. In altre parole, si confermano il vero e proprio traino del mercato del Rent a Car.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia