Il noleggio auto tra I Borghi Più Belli d’Italia colpiti dal sisma

Da qualche tempo appartengono a un altro elenco oltre a quello in cui sono inclusi “I Borghi più belli d’Italia”. Si tratta di una serie di comuni del Centro Italia interessati dai due violenti terremoti del 24 agosto e del 26 ottobre u.s., che hanno determinato decine di migliaia di sfollati.

A partire dalla cittadina laziale di Amatrice, trasformata nel simbolo della prima tremenda scossa di magnitudo 6.0. In quell’occasione il carico di vite umane mietute fu pesante (sommando le vittime del luogo a quelle dei paesi vicini si arriva quasi a quota 300), mentre fortunatamente non si sono registrati decessi a seguito della seconda, forte, ondata sismica, che, a neanche due mesi di distanza, ha investito un territorio già martoriato e una popolazione che convive con la paura.

QUANDO NOLEGGIO AUTO E SOLIDARIETÀ SI INCONTRANO

Con l’obiettivo di continuare a supportare quanti hanno perso tutto, Fiat Chrysler Automobiles (FCA) non ha tardato a scendere in campo, fornendo da un lato vetture e veicoli commerciali agli enti che si occupando delle operazioni di assistenza, mentre dall’altro la Banca del Gruppo (FCA Bank) sta consentendo a tutti i titolari di Partita IVA che operano nelle aree colpite di accedere a un prestito per la ricostruzione per un importo fino a 50mila euro.

Sempre per agevolare la ripresa delle attività produttive, la prima rata per il rientro è prevista a sei mesi dalla sottoscrizione, con interessi pari all0 0% per il primo biennio e un tasso nominale del 2,95% per i successivi tre anni. Nessuna spesa è richiesta né per l’istruttoria, né per la gestione della pratica.

Per quanti si trovassero nella necessità di acquistare un’autovettura o un veicolo commerciale nuovi sono state predisposte strutture finanziarie dedicate. È possibile pagare la prima rata dopo 180 giorni, l’anticipo e gli interessi sono pari a zero, ed è possibile scegliere tra la formula rateale e quella del leasing, con durata sino a 60 mesi (cioè, 5 anni).

Gli abitanti delle aree interessate dai due terremoti si sono intanto visti offrire la sospensione del pagamento delle rate e dei canoni relativi a tutte le tipologie di contratto sottoscritte con Leasys e FCA Bank. Il Gruppo che raccoglie alcuni tra i marchi automobilistici più prestigiosi del nostro paese ha inoltre attivato, per il tramite della Croce Rossa Italiana, una raccolta fondi tra i propri dipendenti, il cui ricavato verrà integrato ed interamente devoluto a favore delle popolazioni colpite dal sisma.

Per ulteriori informazioni, si rimanda o alle concessionarie locali di FCA oppure al numero verde attivo per ciascuno dei brand.

FAR CONOSCERE I LUOGHI PER VEDERLI RINASCERE

Un altro amico di queste località, autentiche perle del patrimonio nazionale, nel settore dell’autonoleggio è Locauto Rent, che ha firmato quale “official rent-a-car partner” del Club “I borghi più belli d’Italia”.

noleggio auto firma accordo Locauto Rent Club Borghi Più Belli d'Italia
Mario Tavazza (Locauto) e Fiorello Primi (Club)

Un accordo, ha sottolineato il presidente Mario Tavazza, che “conferma la vocazione della nostra azienda a sostenere una tipologia di turismo diversa da quello di massa, volta alla scoperta di un’altra Italia, ricca di tradizioni, fascino e sapori”.

Una sinergia che consentirà di “aggiungere un pubblico molto vasto sia nazionale che internazionale“, gli ha fatto eco Fiorello Primi, presidente del dianzi citato Club, che nel 2017 taglierà il traguardo dei 15 anni di attività.

Molti dei borghi inclusi nell’elenco (come Amatrice), ha sottolineato ancora Primi, possono essere raggiunti solamente ricorrendo all’automobile. Di qui la spinta promozionale che sarà portata avanti su entrambi i fronti, con iniziative congiunte nei 264 comuni al momento riuniti nel Club, la distribuzione di materiale informativo presso le stazioni di noleggio di Locauto Rent, e, grazie a un’apposita convenzione, la possibilità per tutti i dipendenti e i collaboratori dei Borghi aderenti di accedere al Car Rental dell’Elefantino beneficiando di condizioni agevolate.

Nell’accordo non manca un contenuto più tecnologico, la creazione, cioè, di specifiche pagine sui rispettivi portali Internet, dove poter suggerire anche “itinerari tematici all’insegna dell’italianità”, come si legge nella nota diffusa.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia