20 Ottobre 2020

Noleggio dell’usato, mobilità sostenibile integrata e soluzioni flessibili: i progetti di SIFÀ

In uno scenario caratterizzato dalla crisi sanitaria, SIFÀ nel 2020 ha incrementato la sua quota di mercato attestandosi nei primi 9 mesi come il secondo best performer tra le aziende del settore e, in questo periodo di ripartenza, vuole continuare a supportare i clienti con i suoi servizi di Noleggio a lungo termine sartoriali e innovativi. Ecco le strategie, spiegate dal direttore commerciale Sabino Fort.

Fronteggiare l’emergenza, pensando in primis alle esigenze delle persone e, in particolare, delle aziende clienti: fin dall’inizio dell’emergenza Covid, la mission di SIFÀ è stata chiara. E, anche adesso, l’azienda fondata e guidata da Paolo Ghinolfi ha un approccio altrettanto concreto e puntuale: essere vicini ai clienti, con proattività ed empatia, offrendo soluzioni flessibili e innovative per rispondere a specifiche necessità.

Proprio in tale ottica, come testimonia Sabino Fort, direttore commerciale di SIFÀ, sono nate le soluzioni implementate in questi mesi, come il noleggio dell’usato, l’offerta di mobilità sostenibile integrata e i servizi telematici.

Approfondisci: i risultati della Società Italiana Flotte Aziendali nel 2020

LE STRATEGIE DI SIFÀ DURANTE L’EMERGENZA

“Nel corso dell’emergenza sanitaria, SIFÀ ha proseguito il proprio lavoro senza interruzioni su tutto il territorio nazionale, mantenendo vivo il dialogo con i clienti e garantendo la prosecuzione dell’attività aziendale e l’operatività di tutti i servizi, grazie alla tempestiva predisposizione di tutte le procedure necessarie per consentire il prosieguo del lavoro anche da remoto, mediante piani di continuità aziendale e sistemi di smart working, a tutela dei collaboratori e dei cittadini” spiega Fort, ripercorrendo i mesi di lockdown.  

Paolo Ghinolfi amministratore delegato Sifà
Paolo Ghinolfi, fondatore e amministratore delegato di SIFÀ

La Società Italiana Flotte Aziendali ha adottato fin da subito strategie molto concrete. “Abbiamo effettuato con i nostri clienti un’attività di ‘ricostruzione dei contratti’, monitorando il profilo dell’utilizzatore e ricalibrando durate e chilometraggi a seconda delle effettive modalità di utilizzo dei mezzi”.

Un lavoro sartoriale che si è rivelato importantissimo. “Allo stesso tempo – prosegue Fort – abbiamo pensato a servizi innovativi per quei clienti, penso al mondo del food, del pharma o delle consegne a domicilio, che durante l’emergenza hanno aumentato la loro attività. Da qui, nasce il nostro prodotto di noleggio dell’usato, che mette a disposizione di queste aziende veicoli pari al nuovo, disponibili in pochissimo tempo, con un canone più vantaggioso rispetto al nuovo e con il plus della consegna a domicilio del cliente”.

NOLEGGIO DELL’USATO E MID TERM: BINOMIO VINCENTE

Un aspetto differenziante è la possibilità noleggiare i veicoli usati anche con la formula del mid term.

“Molte aziende clienti avevano necessità dei veicoli per un periodo di tempo inferiore rispetto ai canonici 12 mesi e, partendo da questo presupposto, abbiamo avviato un’offerta ad hoc sui veicoli ‘di rientro’ nella nostra flotta, rinoleggiandoli per periodi brevi”. Un prodotto che ha avuto e continua ad avere un grande successo.

Veicoli commerciali Sifa-apertura-nuove-filiali-torino-padova

GLI ALTRI PROGETTI

In generale, anche gli altri progetti rispecchiano l’approccio di SIFÀ. “Da sempre siamo convinti che il mercato e le aziende abbiano bisogno di soluzioni progettate in maniera sartoriale. E ancora oggi, costruiamo la nostra offerta in questo modo, orientandoci, ad esempio, verso soluzioni che registrano una crescita della domanda di mercato come il noleggio dei veicoli ibridi ed elettrici. Per questi ultimi, abbiamo sviluppato un’offerta di mobilità sostenibile che comprende un pacchetto integrato tra la vettura elettrica e la soluzione di ricarica” specifica Fort.

“Ci siamo poi specializzati nell’offerta di formule di corporate car sharing, per rendere efficiente l’utilizzo delle flotte. Stiamo parallelamente investendo sulla tecnologia, attraverso nuove soluzioni telematiche che consentono di raccogliere una serie di informazioni predittive in grado di garantire un livello di servizio migliore e fermi tecnici dei veicoli più brevi”.

Non da ultimo, continua il progetto di espansione capillare sul territorio. “In soli 5 anni abbiamo aperto 12 uffici commerciali e continuiamo a investire sul nostro Paese: non a caso, abbiamo recentemente aperto un ufficio commerciale in Sardegna e ampliato il presidio nella dorsale Adriatica, in Toscana e in Umbria” .

In parallelo, “abbiamo continuato a lavorare con impegno e convinzione al nostro progetto strategico Circular mobility, che può contare oggi su un presidio on-line dedicato  e sull’adesione di importanti Partner – Case costruttrici, aziende di primario livello ed Enti Pubblici – che con noi condividono comuni valori e sensibilità” conclude Fort.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia