Ibrido ed elettrico: una scelta sempre più possibile

Parlare di mobilità ibrida ed elettrica per le flotte aziendali non è un vezzo d’immagine, ma una possibilità concreta per molti Fleet Manager.

Lo testimoniano i tanti professionisti che hanno partecipato all’e-Vehicles Fleet Day, l’evento organizzato il primo aprile da Fleet Magazine all’autodromo di Monza e dedicato ai test delle più interessanti auto ibride ed elettriche presenti oggi sul mercato.

I PARTECIPANTI – L’e-V Fleet Day ha radunato un centinaio di Fleet Manager, provenienti da aziende diverse tra loro per dimensioni della flotta (dalle poche decine alle migliaia di auto), raggio d’azione, esigenze di mobilità. Ad attrarli è stata la possibilità di toccare “con mano” i vari modelli, per capire quali sarà possibile inserire all’interno del proprio parco auto.

LE SEDI – Le aziende intervenute sono dislocate per il 33% in ambito urbano, particolarmente adatto per l’utilizzo di una mobilità 100% elettrica. Il 25% ha sede in ambito extraurbano. Per il 42% hanno sede sia in città che fuori.

IL GREEN – Anche l’attitudine “ecologica” non è uniforme: circa la metà dei Fleet Manager che hanno risposto al questionario conoscitivo di Fleet Magazine ha specificato che nella loro azienda non esiste attualmente una politica green. Solo il 33% ha adottato un programma di car sharing o car pooling.

Per quanto riguarda la presenza di energia rinnovabile in azienda, circa la metà delle aziende intervistate ha risposto affermativamente. L’opzione del fotovoltaico è di gran lunga la più gettonata, con la sola eccezione di un’azienda che ha scelto l’utilizzo dell’energia idrica. Diversi i fornitori di energia: da Enel, a Eon, Energrid, Innowatio, Axpo.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia