Come sarà il Nlt dopo il Covid? Parlano i noleggiatori al Fleet Motor Day

Qual è stato l'impatto del Covid sul Noleggio a lungo termine? Il parere unanime dei noleggiatori è che l’emergenza sanitaria, più che provocare veri e propri stravolgimenti, abbia accelerato delle tendenze già in atto.

Come stanno cambiando i servizi del Noleggio a lungo termine? Lo abbiamo chiesto ai noleggiatori presenti al Fleet Motor Day 2020. A presentare i loro prodotti di mobilità alla vasta platea di aziende e Fleet Manager c’erano Alphabet, LeasePlan, Leasys, Program, SIFÀ e Volkswagen Financial Services.

IL NOLEGGIO AUTO DOPO IL COVID

Il parere unanime è che l’emergenza sanitaria, più che provocare veri e propri stravolgimenti, abbia accelerato delle tendenze già in atto. Il settore del Noleggio a lungo termine rimane solido, uno strumento utile per le aziende anche nei periodi di difficoltà, soprattutto se diventa più flessibile.

“L’emergenza sanitaria ha imposto alle aziende una maggiore attenzione sia ai costi che una ricerca di maggiore flessibilità”, spiega Daniele Caruso, Direttore Commerciale canale indiretto Program.

Dello stesso parere Laura Martini, Head of Marketing&Business Development di Leasys: “Data l’incertezza del periodo, le aziende sono sempre più interessate a misure di contenimento dei costi di gestione della mobilità e, di conseguenza, a soluzioni improntate alla massima flessibilità”.

TENDENZA MID-TERM

Una soluzione è il noleggio a medio termine, sempre più di tendenza.  “Program ormai da anni propone soluzioni flessibili di servizi di mobilità, come il medio termine, che prevede dei costi a metà fra il Noleggio a breve e quello a lungo termine. Questo per le aziende in ripartenza è un aspetto importante perché con dei costi contenuti si riesce a dare un servizio di mobilità immediata ai propri dipendenti e collaboratori”, commenta Caruso.

Leggi anche: Program: il valore della flessibilità, anche contro il Covid

Anche Leasys ha fatto della flessibilità un tratto distintivo, come spiega Laura Martini: “Ne è un esempio concreto Be Free, eletto Prodotto dell’Anno 2018 e particolarmente apprezzato dai clienti (oltre 12.500 contratti sottoscritti), e Leasys Miles, un prodotto pay per use che offre un canone mensile molto basso e un costo per chilometro percorso decisamente competitivo. Più focalizzate sul mid term invece soluzioni come Leasys Flexrent, l’innovativa formula che unisce la flessibilità del noleggio a breve e la convenienza del noleggio a lungo termine. Il tutto senza dimenticare CarCloud, che garantisce la libertà di cambiare il veicolo secondo le proprie esigenze e senza limitazioni, nonché di entrare e uscire dall’abbonamento senza penali, mantenendo sempre lo stesso costo mensile fisso”.

Anche per i privati

La mobilità a medio termine è una esigenza sempre più crescente. Se il medio termine è diffuso nel canale B2B, negli ultimi anni trova spazio anche nel privato, come fa notare Santo Bellino, Corporate Mobility Service Manager Alphabet: “Alphabet ha già un prodotto dedicato, cioè Alpharent, una soluzione flessibile che va da 7 giorni a 24 mesi. Lanciato due anni fa, è particolarmente adatto al periodo attuale dove si cerca soluzione flessibile che non richieda un impegno eccessivo”.

SERVIZI AGGIUNTIVI E SICUREZZA

Un servizio che, invece, è nato con il Covid è l’igienizzazione delle vetture. A questo si abbina il potenziamento di servizi già esistenti ma sempre più apprezzati, come la consegna in loco delle vetture: “Alphabet punta a caratteristiche come la sicurezza dei mezzi, l’igienizzazione e servizi aggiuntivi come la consegna in sede, che possono essere molto richiesti per i nostri clienti” conclude Bellino.

Anche Sabino Fort, Direttore Commerciale SIFÀ, evidenzia come l’emergenza sanitaria abbia accelerato un cambiamento già in atto: “I nostri clienti si sono orientati verso nuovi servizi e prodotti: vediamo un incremento esponenziale del prodotto elettrico e ibrido, con una riduzione del diesel”.

Cresce il noleggio dell’usato

Fra le soluzioni proposte da SIFÀ, oltre al mid-term, il noleggio dell’usato: “Abbiamo sviluppato soluzioni ad hoc come il noleggio dell’usato. Ciò significa rinoleggiare veicoli che sarebbero andati sul mercato del remarketing, ma che rimettiamo su strada con un prezzo molto competitivo”, spiega Sabino Fort.

“Un importante trend emerso nel post Covid è il noleggio di auto usate – conferma Laura Martini di Leasys -. Il canone risulta in media più vantaggioso di almeno un 20% rispetto a quello di un veicolo nuovo di fabbrica, a parità di pacchetto di servizi. Ne è un esempio Come Nuovo, la formula per l‘usato a noleggio adatto ai privati ma anche a tutte quelle aziende che desiderano ottimizzare i costi di gestione senza rinunciare all’affidabilità dei veicoli garantiti dal piano di manutenzione Leasys”.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia