Noleggio a lungo termine: la fiscalità Paese per Paese

Rivedere la fiscalità sull’auto aziendale in Italia, per raggiungere uniformità a livello europeo. È la necessità che emerge dall’analisi condotta da LeasePlan – operatore attivo nel noleggio a lungo termine e nella gestione delle flotte aziendali – che prende in esame le differenze del settore e mette in luce gli aspetti che indeboliscono il nostro paese.

LA PARTICOLARITA’ ITALIANA- In Italia la deduzione e la detrazione dipendono da due punti fondamentali: se il veicolo acquisito è o meno inerente all’attività di impresa ed in quale forma giuridica è svolta l’attività da parte del contribuente. Nella maggior parte dei paesi europei, invece, i fattori determinanti le misure di deducibilità o detraibilità di oneri e di IVA sono l’inerenza all’attività di impresa e il livello di emissioni di CO2. I veicoli meno inquinanti godono di maggiori agevolazioni fiscali.

Ecco una panoramica delle diverse legislazioni:Detraibilità Iva per Paese europeo

NOLEGGIO A LUNGO TERMINE – Nonostante il regime fiscale per le auto aziendali attualmente in vigore in Italia presenti numerosi aspetti critici, il settore del noleggio a lungo termine si sta affermando come modalità preferita dal business, sia grandi aziende, professionisti che PMI. “Non solo grandi clienti, già da alcuni anni stiamo esplorando anche il canale dello small business e i risultati si vedono, siamo fiduciosi di poter continuare su questa strada. Certo, occorre prima di tutto un cambiamento culturale, poiché in Italia le piccole aziende sono ancora molto legate al concetto di proprietà e, in secondo luogo, necessitano di maggior conoscenza del prodotto di noleggio a lungo termine e dei benefici ad esso legati. Un adeguato supporto dal punto di vista della fiscalità potrà sicuramente essere da impulso all’intero settore” commenta Alfonso Martinez, Amministratore Delegato LeasePlan Italia.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia