Alphabet, un nome vincente. Lo ha scelto anche Google….

La notizia è arrivata nel cuore dell’estate e, nel giro di poche ore, ha fatto il giro del mondo, atterrando direttamente nel mondo del noleggio a lungo termine e delle flotte aziendali. Lo scorso 10 agosto – precisamente un lunedì, ndr. – Google ha rivoluzionato il suo assetto aziendale, annunciando la nascita di una holding che porta un nome a noi assai noto: Alphabet.

Alphabet (quella creata da Google) è una mega società, alla quale farà capo anche la stessa Google, sorta proprio per privilegiare e agevolare la nascita di nuovi progetti, dato che la galassia di Mountain View ha messo in orbita tanti settori fino a pochi anni fa inimmaginabili, in primis quello dell’auto. Fin qui tutto chiaro. La scelta del nome, però, è apparsa fin da subito agli occhi di tutti un po’ affrettata. Alphabet, infatti, è, come sappiamo, un noto brand appartenente all’universo di BMW, una società da anni presente nel mercato del noleggio a lungo termine e delle flotte aziendali e che oggi si occupa di servizi di mobilità a 360 gradi.

Il colosso automobilistico tedesco, come è naturale che sia, non ha apprezzato il plagio del nome e non ha nessuna intenzione di vendere il dominio a Google. Difatti, il portale della neonata azienda di Google ha un indirizzo alquanto pittoresco e inusuale: abc@xyz. Mentre www.alphabet.com rimane quello ufficiale della società che offre servizi di mobilità aziendale. In attesa dei prossimi sviluppi della vicenda – staremo a vedere se sfocerà o meno in un contenzioso, data la rilevanza dei due brand -, un fatto è certo: Alphabet è, senza alcun ombra di dubbio, un nome vincente!

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia