Rapporto Aniasa 2014: il Nlt traina il mercato flotte, +8,4%

Notizie positive per il noleggio a lungo termine e le flotte aziendali arrivano ancora una volta dal Rapporto Aniasa 2014. Lo studio dell’associazione rappresentativa dei noleggiatori evidenzia infatti che le flotte aziendali hanno avuto lo scorso anno un incremento doppio rispetto al mercato generale, con una crescita dell’8,4%.

LA PERFORMANCE DEL RENTING – Ancora una volta, il comparto ha salvato la situazione: di fronte ad un segmento dei privati sostanzialmente fermo, ormeggiato a quota 60% degli acquisti, è cresciuta nel 2014 l’incidenza delle immatricolazioni da parte delle società, anche se ancora lontane dai livelli medi europei. In questo contesto, spicca soprattutto il forte aumento di immatricolazioni del noleggio a lungo termine (Nlt), a beneficio delle flotte aziendali, arrivato a rappresentare il 12% del mercato. È pur vero che si tratta di una crescita “tecnica”, derivante in larga parte da numerosi contratti già oggetto di proroga negli anni scorsi e quindi da rinnovar,e nonchè anche dalla maggior diffusione dell’utilizzo di veicoli da parte del settore del noleggio a breve termine (rent to rent). Un trend certamente positivo, incentrato in gran parte sul necessario rinnovamento della flotta, che nel 2013 registrava il 25% dei contratti con durata superiore ai 48 mesi (circa il 20% invece nel biennio 2011-2012).

INNOVAZIONE PROTAGONISTA – Il settore del noleggio, ad ogni modo, anche nello scorso anno ha di certo tenuto la posizione, sostenendo altresì le conseguenze delle politiche riorganizzative delle aziende clienti, che spesso hanno comportato una riduzione delle auto in renting.  Le imprese di noleggio, secondo Aniasa, “sono pronte all’innovazione di ogni servizio, proponendo anche il soft saving, cioè sistemi per la riduzione del consumo di carburante o degli incidenti, e promuovendo un uso sempre più ampio della telematica e sistemi per l’ottimale gestione della flotta”.

Tag

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia