Noleggio veicoli commerciali: la crescita spiegata da Andrea Cardinali
 

Andrea Cardinali: “Veicoli commerciali, una crescita guidata dal noleggio”


Il noleggio dei veicoli commerciali è un comparto in ottima salute: a confermarlo è Andrea Cardinali, presidente di Aniasa, che abbiamo intervistato per commentare gli ultimi dati provenienti dal settore degli LCV.

“Il segmento dei veicoli commerciali leggeri è in ottima salute, così come è in ottima salute il comparto del noleggio, a lungo e a breve termine” esordisce Cardinali.

Approfondisci: I numeri dell’ultimo Rapporto Aniasa

VEICOLI COMMERCIALI IN CRESCITA

Da qualche anno, il settore dei veicoli commerciali ha ripreso a correre, seguendo il trend dell’economia del nostro Paese: nel 2016, la crescita (rispetto all’anno precedente) ha sfiorato il 50%, con 199.300 unità immatricolate.  E, nel primo semestre del 2017, il comparto ha raggiunto quota 90mila mezzi immatricolati, con un ulteriore sviluppo del 6,4% rispetto a dodici mesi prima.

Un fisiologico calo vissuto nella stagione calda, poi, ha leggermente calmierato il “segno +”, facendo diventare l’andamento sostanzialmente stabile nel confronto con lo scorso anno, con 114.397 unità immatricolate alla fine di agosto. Considerando, però, che nel 2016 il settore dei veicoli commerciali era stato “spinto” da alcune forniture straordinarie di mezzi (su tutte quella a Poste Italiane) il trend rimane molto positivo.

NOLEGGIO VEICOLI COMMERCIALI

Dietro questa crescita c’è la formula del noleggio. Il canale del noleggio a lungo termine dei veicoli commerciali, in particolare, sta fungendo da locomotiva.

Se a fine 2016, il parco circolante nel settore del Nlt era di 152mila LCV, il 31 marzo 2017 la stessa voce recitava: 160mila veicoli commerciali. “E l’ultimo aggiornamento, che risale al 30 giugno, registra un ulteriore aumento di 10mila unità sulla flotta circolante, con un’incidenza sul totale circolante pari al 21,4%” spiega Cardinali.

Leggi anche: i numeri del renting degli LCV

Crescita del noleggio veicoli commerciali

IL POTENZIALE DEL NOLEGGIO A BREVE TERMINE

Anche il noleggio a breve termine sta esprimendo numeri positivi: l’ultimo Rapporto Aniasa (2016) testimonia che la flotta media è salita a 5.300 unità, con una crescita del +17% rispetto all’anno precedente, e il fatturato, allo stesso modo, è incrementato del +14%, arrivando a 57 milioni di euro. Numeri che nascondono tuttora, secondo Cardinali, un potenziale inespresso.

“Crediamo che anche quest’anno il trend di crescita stia proseguendo, anche aiutato dalle nuove frontiere dell’e-commerce, perché la consegna dell’ultimo miglio ha spinto molto sulla creazione di nuove flotte di veicoli commerciali leggeri a basso impatto ambientale”.

IL SUPERAMMORTAMENTO

A incidere positivamente sul binomio “noleggio veicoli commerciali” è stata, in particolare, l’agevolazione fiscale del superammortamento. Aniasa, insieme alle altre associazioni di categoria, ha formulato una precisa richiesta alle istituzioni.

“Quella di rendere questa misura strutturale, per consentire di agevolare la programmazione e la pianificazione non solo da parte delle aziende di noleggio, ma soprattutto delle loro 65mila aziende clienti, che ancora oggi devono convivere con un orizzonte cortissimo” conclude Cardinali.

Related Posts

Scrivi un commento

La tua casella di posta non verrà pubblicata.

*