Elettrico a due ruote: le novità del 2019 (3)

Dagli States a Taiwan, passando per l'Europa. Abbiamo fatto il giro del mondo alla scoperta delle novità a due ruote elettriche. Performance, design e, perché no, prezzi per tutti i gusti, dalla classica Cafe Race firmata Denzel alla spigolosa ETT H1L nata sul set di Fast&Furious.

ETT INDUSTRIES: DAL GRANDE SCHERMO ALLA STRADA

Era nata per il set, poi l’hanno commercializzata davvero. La nuova ETT H1L era stata creata appositamente per le riprese del film Fast&Furious e il design inusuale lo conferma. Una due ruote elettrica dalle linee spigolose, apertamente inspirate ai caccia Stehalt dell’aviazione americana.

ETT H1L Fast&Furious, tutte le novità moto elettriche 2019

La società francese ETT Industries era già famosa per i suoi esperimenti di design estremo nel settore degli scooter e delle e-bike, ma con il lancio della ETT H1L (il cui motore equivale a un 125 cc) si è aperta le porte al mondo delle motociclette. Ciò che colpisce della due ruote elettrica francese, oltre alle linee aggressive, è il peso (solo 100 kg) che comporta un’estrema maneggevolezza di guida. Con una velocità massima di 130 km/h, la nuova H1L assicura un’autonomia di 120 km. 

Il prezzo per la Francia è decisamente a buon mercato: 6.500€ al quale si possono sottrarre gli incentivi per l’acquisto di veicoli green.

Approfondisci: le 10 cose da sapere sull’ecobonus 2019

IL DESIGN DI NOVUS SI PAGA CARO

La start-up tedesca Novus debutta con l’omonima moto elettrica al CES di Las Vegas 2019, portando con sé una ventata d’aria fresca. Il design della nuova Novus è, infatti, moderno, minimalista, pulito, tanto da ricordare le e-bike al top di gamma in circolazione. Super leggera (solo 38,5 kg) grazie al telaio completamente in fibra di carbonio, la novità tedesca fatica a nascondere i suoi punti critici a partire dalla prestazioni, fino al prezzo esageratamente sproporzionato.

Novus elettrica, tutte le novità tra le moto 2019

Con una velocità massima di 97 km/h (notevole per una e-bike, ridicola per una motocicletta), la Novus monta un motore elettrico da 14 kW di potenza e garantisce un’autonomia di 98 km. Arriviamo alla questione più spinosa: il prezzo di 39.500 dollari, circa 34.200 euro. Cifre da capogiro se si considerano le capacità poco performanti, anche se si trattasse di una e-bike.

ARC VEHICLES: ELETTRICO VUOL DIRE CONNESSO

Top di gamma e lo si evince soprattutto dal prezzo. Prima però è forse giusto spezzare una lancia in favore della Arc Vehicles e di ciò che ha creato. Si presenta a EICMA 2018 con Vector, la due ruote elettrica capace di ribaltare il concetto di veicolo connesso

Arc Vector elettrica e connessa, novità moto 2019

Una premessa necessaria: Arc Vector nasce dalla collaborazione tra l’inglese Arc Vehicles e il Gruppo InMotion Ventures, appartenente al gigante Jaguar Land Rover

Vector non è solo una moto elettrica decisamente performante (potenza di 133 cv, velocità massima di 200 km/h e scatto 0-100 in 3,1 secondi), ma è la prima due ruote in grado di integrare pilota e veicolo attraverso la Human Machine Interface – HMI. Come? Vestendo letteralmente il motociclista dalla testa ai piedi. Guanti, tute, giubbotti, stivali e casco dotati di sensori programmati per interagire direttamente con la moto. 

A proposito del casco, questo è imprescindibile per guidare Arc Vector, dal momento in cui non è dotata degli strumenti di bordo normalmente posizionati sul cruscotto. Qui entra in gioco il famoso Zenit Helmet connesso che, essendo equipaggiato di telecamera posteriore, proietta sulla visiera tutte le informazioni necessarie del veicolo.

Un giocattolino niente male, che stupisce più per i suoi optional che per il suo design. Il tutto alla “modica” cifra di 90.000 sterline, casco e giubbotto inclusi di serie.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia