30 Aprile 2020

Le novità Tesla del primo trimestre 2020

La rete Supercharger è stata espansa, nuovi store e Service Center sono stati aperti in tutta Europa, senza dimenticare la produzione della milionesima auto elettrica: scopri tutte le novità Tesla relative al primo trimestre del 2020.

Nonostante il momento difficile, Tesla continua a viaggiare. Sono numerose le novità accadute nei primi tre mesi di quest’anno.

novità Tesla

Il mercato EMEA ha infatti visto l’espansione della rete Supercharger, l’apertura di nuovi store in tutta Europa e la produzione di un milione di auto elettriche.

TUTTE LE NOVITÀ TESLA DEL 2020

AGGIORNAMENTI SOFTWARE OVER-THE-AIR

I software via etere, parte essenziale della customer experience di Tesla, hanno subito diversi aggiornamenti in questi mesi, tutti over-the-air. I video salvati dalla Dashcam possono ora essere visti e cancellati direttamente dal touchscreen dell’auto. La Modalità Track è stata migliorata, permettendo l’impostazione di profili personalizzati. La visualizzazione dei dettagli di guida include adesso anche semafori e segnaletica orizzontale, mentre la mappa del navigatore ora informa il guidatore anche su eventuali fuori servizio nelle stazioni Supercharger.

Approfondisci: L’Autopilot Tesla con stop agli incroci e semafori

Upgrade pacchetti da remoto

Gli upgrade non richiedono più la visita in officina, ma possono essere comodamente acquistati online tramite pagamento digitale. Ai clienti Tesla sono attualmente offerti: guida autonoma al massimo potenziale, sedili posteriori riscaldabili e acceleration boost.

LA RETE SUPERCHARGER

Da gennaio, la rete Supercharger Tesla si espansa per un totale di 100 nuovi stalli di ricarica superveloce in tutta Europa.

novità Tesla

Vi sono stazioni di ricarica situate in punti strategici di Regno Unito, Irlanda ed Europa continentale. Due nuovi Supercharger sono stati aperti in Serbia e uno in Bulgaria. Ad oggi, in Europa ci sono oltre 515 stazioni Supercharger, con quasi 5 mila stalli di ricarica.

STORE E CENTRI ASSISTENZA

La manutenzione di una Tesla è diversa da quella dei veicoli diesel o a benzina: non servono controlli regolari né cambi olio. La maggior parte delle operazioni di manutenzione e riparazione possono essere eseguite da tecnici mobili. Tuttavia, i centri assistenza continuano ad aumentare e, da gennaio, ne sono stati aperti 8 in più.

Assistenza Contactless

L’assistenza Tesla può avvenire anche attraverso un’app. Il team di assistenza virtuale è infatti in grado di fare una pre-diagnosi del problema osservandolo attraverso le foto ed, eventualmente, risolverlo tramite aggiornamento software. Se questo non fosse possibile, l’appuntamento con il tecnico mobile può essere concordato da smartphone, così come quello presso il Service Center.

Leggi anche: Tesla apre il primo Supercharger V3 in Europa

IL MILIONARIO DI CHILOMETRI

In questo trimestre appena trascorso, Tesla ha festeggiato un nuovo record, assieme a Hannsjörg von Gemmingen il driver tedesco che ha percorso sulla sua Model S P85+ (scopri i 10 segreti della Model 3) un milione di chilometri.

novità Tesla

Senza alcun bisogno di assistenza, se non un cambio gomme dopo i primi 300 mila chilometri. È la prima volta nella storia dell’automobile che un guidatore raggiunge i mille chilometri a bordo di un’auto totalmente elettrica.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia