30 Novembre 2019

Nuova BMW Serie 1, avanti tutta su tech e comfort

Il rinnovamento generazionale segna il passaggio alla trazione anteriore e porta con sé benefici marcati sullo spazio disponibile a bordo. Il tasso tecnologico è massimo con il BMW OS 7.0 e l’assistenza avanzata alla guida. Business Advantage l’allestimento ritagliato su misura dei professionisti

La partita, adesso, è ad armi pari. Nuova BMW Serie 1 cambia registro, raccoglie la sfida del segmento compatto premium nel quale è l’architettura con motore anteriore trasversale e trazione anteriore a rappresentare la formula tipica. 

Nuova BMW Serie 1

NUOVA BMW SERIE 1

Addio all’unicità della trazione posteriore; resiste l’integrale xDrive, “intelligente” nella ripartizione della coppia al posteriore e schema destinato al vertice della sportività, BMW M135i xDrive.

Leggi anche: Nuova Serie 1, tuttoavanti e molto altro con la F40

Il progetto della rinnovata Serie 1 consente miglioramenti radicali in termini di abitabilità a bordo, nonostante si sviluppi su dimensioni con un passo accorciato di 2 centimetri rispetto al passato. I diversi ingombri della meccanica hanno consentito di ricavare molto più spazio da dedicare ai passeggeri, così da offrire un abitacolo più comodo e comfortevole.

INTERNI SPAZIALI

Interni di Nuova BMW Serie 1

In cifre, sono i 3,3 centimetri in più di spazio all’altezza delle ginocchia per i passeggeri posteriori, i 4,2 centimetri aggiuntivi ad altezza gomito destinati a chi siede sui sedili anteriori, i quasi 2 centimetri di maggior “aria” tra testa e padiglione.

È una BMW Serie 1 dalle dimensioni maggiorate in larghezza (+3,4 cm) e ridotte in altezza (-1,3 cm), a fronte di una lunghezza di fatto invariata (-0,5 cm, per 4,32 metri complessivi). 

ADAS DI LIVELLO 2 E RETRO MEMORIZZATA

Nasce su una piattaforma modulare e sviluppa un’offerta di sistemi di assistenza alla guida e di infotainment al vertice della categoria. Merito dell’assistenza avanzata prodotta dal Driving Assistant e dal Parking Assistant, con la gestione attiva della traiettoria, della velocità, dell’adeguamento ai limiti di velocità, solo per elencare alcuni dei dispositivi.

Approfondisci: BMW, Professionisti degli Adas su Serie 1 e Serie 3

Sa, anche, ripetere in retromarcia gli ultimi metri percorsi per parcheggiare, il tutto in autonomia con il Reversing Assistant. 

Tecnologia diffusa, che non manca del sistema di accesso a bordo attraverso il proprio smartphone e  un controllo dell’apertura basato su NFC.

MOTORIZZAZIONI E PREZZI DI SERIE 1

Motori di Nuova BMW Serie 1

Una BMW Serie 1 che sviluppa l’offerta du una gamma di motorizzazioni benzina e diesel composta da due cubature: 1.5 e 2 litri. L’arco di potenze oscilla tra i 116 cavalli della BMW 116d e i 306 cavalli di BMW M135i xDrive. 

MOTORI Potenza e coppia Consumi  Vel.; acc.0-100 km/h  
118i Benzina 1.5 litri 140 cv e 220 Nm 5,3 lt/100 km 213 km/h; 8”5  
M135i Benzina 2.0 litri 306 cv e 450 Nm 6,8 lt/100 km 250 km/h; 4”8  
116d Diesel 1.5 litri 116 cv e 270 Nm 3,8 lt/100 km 200 km/h; 10”3  
118d Diesel 2.0 litri  150 cv e 350 Nm 4,1 lt/100 km 216 km/h; 8”5  
120d Diesel 2.0 litri 190 cv e 400 Nm 4,5 lt/100 km 230 km/h; 7”0  

Unità abbinabili al cambio automatico Steptronic 8 marce – di serie su BMW M135i e 120d – o il doppia frizione 7 marce, con un manuale 6 rapporti che rappresenta l’offerta standard su 118i, 116d e 118d. I benefici delle trasmissioni automatiche sono tanto nei consumi quanto nelle funzioni dell’assistenza alla guida, vista la possibilità di integrare la dotazione con il cruise control attivo e dotato di funzione stop&go.

UN BUSINESS COMPLETO

Nuova BMW Serie 1 Business

L’offerta sul mercato italiano è strutturata in cinque proposte di allestimento alternative alla versione base. Dalla Advantage alla M Sport si contano le specifiche Business Advantage, Sport e Luxury. 

Un’attenzione particolare la merita BMW Serie 1 Business Advantage, per i contenuti offerti di serie, oltre gli Adas dell’avviso al superamento di corsia, l’anticollisione in manovra, l’avviso del rischio di collisione agli incroci.

Dotazioni specifiche dell’allestimento, ritagliato sull’utenza business, sono il cruise control “classico” – operativo tra i 30 e i 250 km/h –, il sedile del passeggero regolabile in altezza, i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, il BMW Live Cockpit Plus e i servizi del BMW Connected Package Plus. 

BMW OS 7.0 PER IL TOP DELLA TECNOLOGIA

Infotainment di Nuova BMW Serie 1

Quanto all’abbinata strumentazione-infotainment, la specifica prevede un display da 5,1 pollici dietro il volante – completo di navigazione satellitare – e uno schermo dell’infotainment da 8,8 pollici. Dotazione intermedia, con sistema operativo BMW 6.0, prima di sconfinare nel top di gamma Live Cockpit Professional (due schermi da 10,25 pollici e BMW OS 7.0 con assistente personale). 

Approfondisci: Intelligent Personal Assistant di BMW, moderno Aladino

Il pacchetto BMW Connected Plus, invece, introduce quattro soluzioni connesse. Si tratta del Concierge Service, un call center dedicato operativo dall’Italia e all’estero, per rispondere a tutte le esigenze in viaggio; i Remote Services per il controllo dell’auto via app (accensione luci, blocco/sblocco portiere); le info in tempo reale sul traffico e l’avviso di emergenze meteo o incidenti lungo il percorso; l’utilizzo di Apple CarPlay wireless. In omaggio, per 3 mesi, il pacchetto Microsoft Office 365.

Nuova BMW Serie 1 servizi connessi

Nel personalizzare nuova BMW Serie 1, quanto a soluzioni ad alto tasso tecnologico, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Un’integrazione disponibile su tutti gli allestimenti, sempre con un’attenzione particolare al mondo business, è rappresentata dal pacchetto Business Plus. 

Oltre i contenuti di Business Advantage apporta la regolazione elettrica di entrambi i sedili anteriori, con funzione memoria lato guida, il Parking Assistant – rileva e compie le manovre di parcheggio in autonomia – e il cruise control attico con funzione stop&go, in grado di riprendere la marcia se lo stop dell’auto dura meno di 30”.

Tag

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia