Road to Genève: nuova Ford Fiesta Active, arriva la variante crossover

Nuova Ford Fiesta Active 2018: si allarga la gamma della compatta di segmento B dell’Ovale Blu, disponibile con carrozzeria a 3 e 5 porte. Oltre alle versioni Plus, Titanium, Vignale, St-Line ed ST, nei mesi successivi al Salone di Ginevra 2018 arriverà la Ford Fiesta Active.

Nuova Ford Fiesta Active esterni

La Ford Fiesta Active si presenta in formato crossover e apre la strada a una nuova serie di modelli Ford che nei prossimi anni arricchiranno l’offerta europea dell’Ovale Blu. Lo testimonia il lancio della Ford Ka+ Active al Salone di Ginevra.

Approfondisci: Il test drive della nuova Ford Fiesta Titanium 1.5 TDCi 85 Cv

NUOVA FORD FIESTA ACTIVE 2018

La Ford Fiesta Active è la variante crossover della nuova generazione della compatta del marchio. Coniuga la presenza su strada, la posizione di guida rialzata, la versatilità e la protezione tipici dei Suv con il dinamismo e la praticità delle hatchback compatte.

La Ford Fiesta Active si caratterizza per l’assetto rialzato e il rivestimento scuro lungo il profilo inferiore. Il design esagonale della griglia si arricchisce con gli stilemi e le rifiniture che evidenziano il carattere versatile proprio di un crossover, come il tetto a contrasto e le barre al tetto.

Leggi anche: L’upgrade tecnologico della nuova Ford Fiesta

TANTA TECNOLOGIA A BORDO

Ampia la gamma di tecnologie di assistenza alla guida che si trovano a bordo della nuova Ford Fiesta Active 2018. La piattaforma hi-tech del modello si basa su 2 telecamere, 3 radar e 12 sensori a ultrasuoni e può monitorare a 360 gradi l’area intorno all’auto e la strada davanti fino a 130 metri.

Nuova Ford Fiesta Active abitacolo

Tanti i dispositivi di sicurezza a disposizione: frenata automatica d’emergenza con assistenza pre-collisione e riconoscimento dei pedoni (Pre-Collision assist with pedestrian detection), sistema di parcheggio semiautomatico Active Park assist, che esegue le manovre sia in parallelo che in perpendicolare, riconoscimento dei segnali stradali (Traffic sign recognition), abbaglianti automatici (Auto high beam), monitoraggio del traffico in arrivo (Cross traffic alert), controllo adattivo della velocità di crociera (Adaptive cruise control), limitatore di velocità regolabile (Adjustable speed limiter), riconoscimento di veicoli nella zona d’ombra (Blind spot information system), indicatore della distanza di sicurezza (Distance indication), monitoraggio dell’attenzione del guidatore (Driver alert) e mantenimento della corsia di marcia (Lane keeping alert e Lane keeping aid). Per la connettività ci pensa il SYNC 3.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia