16 Luglio 2018

Nuova Ford Focus 2018: stile e tecnologia, la mid-size car dell’Ovale Blu si rinnova

Vent’anni dopo, ancora lei. A due decenni dal lancio del primo esemplare ecco la nuova Ford Focus 2018. La quarta generazione della mid-size car dell’Ovale Blu si presenta sul mercato rinnovata nello stile, nella meccanica e nei contenuti tecnologici.

Il biglietto da visita? Sono i numeri da record ottenuti dalle serie passate: 7 milioni di unità vendute soltanto in Europa.

nuova Ford Focus 2018

In altre parole, la nuova Ford Focus 2018 è una vera best-seller del mercato generale e delle flotte aziendali.

Approfondisci: i 10 segreti della nuova Ford Focus

LE VERSIONI DELLA NUOVA FORD FOCUS 2018

Il primo aspetto peculiare della nuova Ford Focus 2018 è il livello di personalizzazione offerto dalla vettura. In altre parole, la vasta gamma di scelta che la Casa dell’Ovale Blu vuole offrire, con questo modello, ai suoi clienti.

Troviamo, infatti, la nuova Ford Focus berlina (5 porte), la nuova Ford Focus station wagon, e la nuova Ford Focus Active, ovvero la versione crossover introdotta per la prima volta sulla media del brand.

Sulle diverse carrozzerie sono poi varie declinazioni, nate da un’attenta analisi dei feedback dei clienti sulle generazioni passate: la pratica Plus, l’elegante Titanium, la sportiva ST-Line e l’esclusiva Vignale, ovvero la linea premium targata Ford.

nuova Ford Focus 2018 Active

COME CAMBIA LA NUOVA FORD FOCUS 2018

In tutte le declinazioni, il design, più “minimal”, punta ad attirare nuove fasce di clientela, con l’obiettivo di fidelizzarle. Si nota, soprattutto, un profondo intervento all’interno dell’abitacolo, che presenta uno stile più leggero, pensato per creare un’atmosfera più rilassante a bordo. La plancia e gli interni delle porte sono rivestiti, ad esempio, di materiale soft-touch per una sensazione di guida superiore.

Ma, allo stesso tempo, sono evidenti dettagli e finiture dedicati all’esterno. Qualche esempio? Gli elementi in alluminio satinato della nuova Focus Vignale, gli spoiler, le prese d’aria e lo scarico sportivo della nuova Focus ST-Line, i passaruota neri e le soglie battitacco brandizzate per la nuova Focus Active.

Per ogni variante di carrozzeria, poi, sono previste diverse impostazioni, che vanno ad aumentare il piacere di guida: la Focus ST-Line è ribassata di 10 mm, grazie a molle, ammortizzatori e barre stabilizzatrici esclusive, mentre la Focus Active è rialzata di oltre 30mm, con sbalzi anteriori e posteriori specifici.

Leggi anche: la presentazione della nuova Fiesta Active a Fleet Motor Day 2018

AUMENTA LA TECNOLOGIA

La nuova Ford Focus 2018 è stata elaborata seguendo il concetto di “human centric” design, all’interno del quale la tecnologia ha il ruolo più importante. I sistemi hi-tech della vettura, quindi, non sono fini a se stessi, ma sono pensati per far sentire a proprio agio i driver.

Interni nuova Ford Focus 2018

In quest’ottica debuttano l’Head-up display con visore a sovrimpressione, e i sistemi di Speed Sign Recognition e di Lane-Centring per migliorare la guida nel traffico. Se l’Adaptive Cruise Control con Stop&Go è immancabile su un’auto di questo calibro, davvero unici sono il Predictive Curve Light e il Sign Based Light, per la gestione dell’illuminazione. Chiudono il quadro il modem di bordo integrato FordPass Connect, il pad di ricarica wireless, il Sync 3 con touchscreen da 8 pollici (scopri come funziona il sistema multimediale di Ford) e il sistema audio B&O Play.

I MOTORI

La nuova Ford Focus 2018, infine, è caratterizzata da una gamma completa di motori benzina e motori diesel. Si parte con il 1.0 Ecoboost a benzina (leggi il nostro approfondimento sui motori Ecoboost), nelle declinazioni da 100 Cv e 125 Cv, abbinato al cambio manuale a 6 rapporti.

Un propulsore che si è già affermato come il più illustre rappresentante del concetto di downsizing motoristico e pluripremiato per le sue caratteristiche che abbinano prestazioni elevate ed efficienza. Nell’ultima evoluzione, questo motore adotta anche la sofisticata tecnologia di disattivazione dei cilindri.

I motori diesel, invece, sono il nuovo 1.5 EcoBlue da 95 Cv e il 1.5 EcoBlue da 120 Cv. Quest’ultimo consente la scelta tra il cambio manuale a 6 rapporti e il cambio automatico a 8 rapporti. Spiccano, in particolare, i valori della coppia, che sui due diesel è di ben 300 Nm, mentre le emissioni di CO2 partono da 91 g/km. Lo Start&Stop è di serie su tutti i motori, che rispettano i più recenti standard Euro 6, calcolati con la procedura WLTP.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia