7 giorni con Ford Mustang Convertible 5.0 V8 GT, il test drive della muscle car da 450 CV (3)

Esagerata, troppo Yankee, persino cheap. Le hanno detto di tutto, ma la Mustang resta una fonte inesauribile di emozioni automobilistiche. Un prodotto di sostanza, da usare anche tutti i giorni. Ecco il test drive della Ford Mustang GT Convertible 2020.

POTENZA E SOUND

Mercoledì

Ecco… e poi c’è un’altra Mustang, quella del boato lacerante dell’otto cilindri intorno ai settemila giri/minuto. Arriva quasi a 7.500, per la precisione. Se a i bassi regimi ti può anche ricordare la brachicardia delle Harley (e probabilmente la cosa è voluta), in alto le frequenze sono da auto da corsa. E il fatto che sia una convertibile amplifica le sensazioni: accelerare nelle vie cittadine fa scattare antifurti, girare i passanti che credono di veder passare una supercar, non dico ben più potente, perché 450 CV non sono pochi, ma di certo più ricercata e costosa.

Nuova Ford Mustang GT volante

A bordo senti il riverbero del motore sui muri delle case, senti le marmitte suonare talmente forte da coprire il rumore della meccanica, esaltante già di suo per gli appassionati. Insomma, bisogna avere un po’ di attenzione nello scegliere la modalità di guida, perché tra “Sport” e “Sport +” cambia proprio la musica, in tutti sensi.

Leggi ancheMustang #FightTheDarkness al Lucca Comics and Games

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia