Nuova Hyundai Tucson ibrida plug-in, carica green in arrivo

La proposta ibrida ricaricabile di Tucson condivide con il full hybrid il motore benzina ed elettrico ma abbina una batteria di maggior capacità. L'autonomia in elettrico ringrazia

Dà appuntamento alla prossima primavera, quando su strada presenterà il volto green, il più ecologico tra tutti all’interno della gamma. Hyundai Tucson ibrida plug-in anticipa numeri e caratteristiche, racconta come, oltre al design – tra i migliori tratti nel segmento dei suv compatti – interpreta la visione ibrida ricaricabile.

Hyundai Tucson ibrida plug-in

MOTORE DI HYUNDAI TUCSON IBRIDA PLUG-IN

Lo fa abbinando al motore turbo benzina 1.6 litri Smartstream un motore elettrico da 67 kW (quasi 91 cavalli), insieme a operare su una trazione quattro ruote motrici, di serie come la trasmissione 6 marce automatica.

Leggi anche: Le novità Hyundai 2021, non solo Tucson

I numeri con i quali andrà sul mercato sono importanti, scorrendo la scheda tecnica che racconta dei 265 cavalli di sistema, con 350 Nm di coppia motrice. Saprà produrre prestazioni vivaci e non solo una mobilità a basse emissioni di Co2, con la possibilità di guidare in elettrico fino a 50 km, questa l’autonomia attesa nel ciclo WLTP.

BATTERIA NON INVADENTE

Chilometri a zero emissione alimentati da una batteria da 13,8 kWh, ricaricabile da postazioni a corrente alternata fino a 7,2 kW, tale è la potenza del caricatore di bordo. Tempi di ricarica, soluzioni a corrente continua e relativa potenza, proposte di Wallbox, saranno contenuti da svelare in prossimità del lancio sul mercato europeo.

Il posizionamento del pacco batterie, al di sotto del pavimento dell’abitacolo, consente di garantire un buon volume di carico nel bagagliaio, 558 litri rappresentano quasi il 10% in più rispetto alla precedente generazione di Hyundai Tucson.

I FLAP ATTIVI AIUTANO UN PO’ LE EMISSIONI

Due capitoli che non potrebbero essere più lontani, con il design a rappresentare perfettamente la rottura. Stile e funzione sono nella calandra con fari Parametric Hidden Lights, sono anche in un’aerodinamica ottimizzata dall’apertura variabile delle prese d’aria frontali.

Approfondisci: Nuova Tucson, il cambiamento è radicale

Grazie all’Active Air Flap è possibile variare, di fatto, il coefficiente di resistenza all’avanzamento (l’aerodinamica, in sintesi) migliorando l’efficienza. Il dispositivo opera in base a parametri come la temperatura del liquido di raffreddamento e la velocità del suv, sui quali si decide la chiusura o apertura delle alette presenti sulla griglia.

La conseguenza è una variazione del flusso d’aria che investe il radiatore: a flap chiusi si ha una minore resistenza all’avanzamento, con i flap aperti il normale afflusso d’aria porta con sé anche maggiore resistenza (drag).

Nuova Tucson ibrida plug-in andrà su strada con le quattro ruote motrici a ripartizione variabile HTRAC, il selettore delle modalità Terrain Mode e la possibilità di dotare l’assetto delle sospensioni adattive, che correggono la rigidità di ogni singolo ammortizzatore (elettroidraulici) in base alle condizioni dell’asfalto.

Leggi anche
Consigliati per te
Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia