25 Maggio 2018

Nuova Kia Sportage 2018, con il restyling diventa anche ibrida

Tempo di restyling per la Kia Sportage, che si aggiorna in occasione del facelift di metà carriera. Oltre alle consuete modifiche estetiche e hi-tech, la principale novità della nuova Kia Sportage 2018 è rappresenta dall’adozione del sistema mild hybrid sui motori diesel.

Nuova Kia Sportage 2018 design

Per la prima volta nella sua storia, la bestseller del marchio coreano sarà dotata di un motore ibrido a gasolio. La nuova Kia Sportage 2018 arriverà in concessionaria dopo l’estate.

Nuova Kia Sportage 2018 interni

Il sistema mild hybrid diesel di Kia è compatibile con cambio manuale e automatico. Inoltre, può essere abbinato sia alla trazione integrale sia posteriore, oltre che anteriore. In futuro verrà proposto anche su alcuni modelli a benzina.

Approfondisci: scopri l’attuale gamma Kia

NUOVA KIA SPORTAGE 2018

La nuova Kia Sportage adotterà il sistema mild hybrid a 48 Volt (in abbinamento al motore 2.0 diesel EcoDynamics+). Si tratta di una tecnologia che offre diversi vantaggi: oltre alla semplicità d’integrazione nei powetrain esistenti, promette un incremento di potenza e coppia, senza dimenticare il recupero di energia e la riduzione di consumi ed emissioni. C’è anche la funzione “Moving Stop&Start”, che spegne il motore già in fase di decelerazione, nel momento in cui il driver solleva il piede dall’acceleratore.

Nuova Kia Sportage 2018 mild hybrid ibrida

Il sistema mild hybrid della nuova Kia Sportage 2018 garantisce un abbattimento delle emissioni di CO2 fino al 4%, in base ai nuovi test WLTP (scopri qui le 5 cose da sapere sul WLTP).

L’ulteriore taglio delle emissioni dei nuovi motori diesel della gamma Kia sarà raggiunto grazie ai nuovi filtri SCR (Selective Catalytic Reduction), in grado di abbattere gli NOx garantendo il rispetto delle nuove normative europee Euro 6 d-Temp.

Leggi anche: la prova della Sportage turbodiesel 1.7 CRDI 115 CV

COME FUNZIONA IL SISTEMA MILD HYBRID DI KIA

Il sistema mild hybrid della nuova Kia Sportage è composto da una batteria a 48 Volt, uno starter/generator e un convertitore DC/DC. In accelerazione il sistema mild hybrid fornisce fino a 10 kW di potenza, riducendo così il carico del motore termico. L’energia accumulata viene recuperata nelle fasi di decelerazione e frenata.

Il sistema è controllato da una centralina elettronica, che monitora gli stili di guida regolando i flussi di energia in funzione della carica della batteria, assicurando il massimo livello di efficienza possibile.

Leggi anche: il test drive della Kia Niro plug-in hybrid

LA STRATEGIA GREEN

A partire dal 2019, anche la nuova Kia Ceed (scopri le novità del modello) beneficerà del sistema mild hybrid sui motori diesel. Con l’adozione del sistema ibrido leggero a 48 Volt, Kia diventa il primo costruttore a offrire sul mercato auto ibride full hybrid, plug-in hybrid, mild hybrid e auto elettriche.

Entro il 2025, sono attesi ben sedici nuovi modelli green del marchio coreano: cinque ibridi, cinque ibridi plug-in e cinque modelli elettrici. Nel 2020, poi, sarà il turno di un nuovo veicolo fuel cell.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia