20 Gennaio 2017

Nuova Mazda6 2017 wagon, distinzione “made in Japan”

La nuova Mazda6 mantiene intatto il suo quid di originalità nel segmento di appartenenza. Forte di un’estetica già personale e dinamica – pilastro del Kodo design -, la nuova Mazda6 2017 si concentra più che altro sugli interni, che si aggiornano per risultare più appaganti (un bel volante ergonomico e ben rifinito, per esempio, già contribuisce).

nuova Mazda6 2017 wagon su strada

La wagon Exceed della mia prova non ha i sedili in pelle color avorio come la berlina provata tempo fa (deliziosi), ma anche in nero la qualità dei rivestimenti merita, per la capacità di “accogliere” gli ospiti in un ambiente curato.

NUOVA MAZDA6 2017

E’ il paradigma del design Mazda, detto Kodo, la cui possibile definizione è “battito del cuore”. Sinceramente il termine mi incuriosisce, un po’ perché mi piace il marketing, un po’ perché la tradizione giapponese esercita sempre un certo fascino: rigore sì, ma anche passione e ardimento.

E più anticonformismo rispetto alla cultura europea, di matrice germanica, che permea l’industria automobilistica.

Allora mi documento, subito dopo aver parcheggiato la nuova Mazda6 nel box. In effetti, la Casa di Hiroshima ha creato alcuni pezzi memorabili, come la MX-5, ma si è distinta in passato anche per berline tre volumi per nulla scontate, come fu la Xedos 6 negli anni Novanta, antenata proprio di quella che sto guidando.

Di certo questa wagon è appariscente, sinuosa e ben caratterizzata nel senso del movimento. Preziose per l’immagine anche le grandi ruote da 19’’, con performanti pneumatici 225-45.

VIDEO: LA NUOVA MAZDA6 2017

GLI INTERNI DELLA NUOVA MAZDA6 2017

Nell’abitacolo prevale un desiderio di rassicurare gli occupanti con forme classiche e materiali nobilitati: c’è una fascia di pelle marrone scuro sul cruscotto e sui pannelli porte che risulta elegante, non c’è innovazione particolare nel cockpit, tradizionale, con 3 sedi circolari per gli strumenti principali.

Lo schermo centrale da 7 pollici è chiaro e comprensibile, benché la grafica sia poco sofisticata. In marcia si comanda solo tramite la manopola sul tunnel. Al sistema multimediale MZD Connect si abbina un potente hi-fi della Bose, con 11 altoparlanti. Le prese USB sono sotto il bracciolo centrale.

PER APPROFONDIRE SULLE ULTIME USCITE MAZDA

Nuova Mazda6 2017 abitacolo
Gli interni della nuova Mazda6 2017

POSIZIONE DI GUIDA

Davanti agli occhi del driver c’è l’head-up display a colori (come vi abbiamo annunciato nel primo contatto della nuova Mazda6 2017). Le poltrone anteriori hanno una seduta “corta” ma sono molto ben fatte, la pelle è fresca al tatto e confortevole in viaggio.

Il piano è basculante, mentre il supporto lombare è poco percepibile. Del volante, che resta di piccolo diametro, accennavo nell’introduzione: ci sono nuovi comandi sulle razze e il riscaldamento della corona. L’impugnatura è molto gradevole.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia