22 Agosto 2018

Nuova Mitsubishi Outlander PHEV 2019: solo 46 g/km di CO2 nel ciclo Wltp

Con i nuovi standard Wltp, la nuova Mitsubishi Outlander PHEV 2019 ha registrato emissioni molto contenute, pari a 46 g/km di CO2. Il Suv ibrido plug-in è stato sottoposto a un consistente restyling. L’arrivo nelle concessionarie italiane è previsto in autunno.

test drive nuova Mitsubishi Outlander Phev 2019

Essendo un’auto ibrida plug-in a basse emissioni, la Mitsubishi Outlander PHEV permette di usufruire di incentivi e vantaggi, come l’ingresso in zone a traffico limitato (tra cui l’Area C di Milano) e le esenzioni dal pagamento bollo da 3 a 5 anni in varie regioni italiane.

Approfondisci: la presentazione della nuova Mitsubishi Outlander PHEV al Salone di Ginevra

NUOVA MITSUBISHI OUTLANDER PHEV 2019: I SEGRETI

La nuova Mitsubishi Outlander PHEV 2019 (leggi qui il test drive) promette di raggiungere un alto livello di efficienza. Il merito è delle soluzioni tecniche adottate. Un esempio? Il nuovo motore a benzina da 2,4 litri, che utilizza il sistema di fasatura variabile delle valvole MIVEC per passare dal ciclo di combustione Otto a quello Atkinson (scopri qui come funziona) e viceversa, in base alle situazioni di guida.

Inoltre, l’innovativo propulsore a benzina eroga più potenza rispetto all’unità precedente (135 CV contro 121 CV) e più coppia (211 Nm rispetto a 190 Nm).

esterni nuova Mitsubishi Outlander Phev 2019

Anche il powertrain elettrico della nuova Mitsubishi Outlander PHEV 2019 è stato migliorato: il motore elettrico posteriore ora produce 70 kW (95 CV), mentre la batteria ha una potenza superiore del 10% e una capacità cresciuta fino a 13,8 kWh. L’autonomia in modalità esclusivamente elettrica è di 45 km.

Leggi anche: il test drive della Mitsubishi Eclipse Cross

PIACERE DI GUIDA 

Gli ammortizzatori della nuova Mitsubishi Outlander PHEV 2019 sono stati modificati per migliorare la guida a bassa velocità. In più, c’è una nuova “modalità Sport”, che garantisce una maggiore reattività dell’acceleratore e una migliore aderenza grazie al sistema Super All-Wheel Control.

Lo sterzo è più preciso, mentre i dischi più grandi dei freni anteriori aumentano la potenza di arresto. Debutta una nuova “modalità neve”, per migliorare la partenza a bassa aderenza e le prestazioni in curva su superfici scivolose.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia