Nuova Opel Corsa-e, l’elettrica introduce la sesta generazione

La versione elettrica, da 330 km di autonomia di marcia, mostra lo stile della Corsa F e i contenuti tecnici. Tra fari IntelliLux, ADAS evoluti e un infotainment maxi per dimensioni

Corsa, atto sesto. Ed è uno dei debutti più attesi dell’anno, perché traghetta l’utilitaria in una nuova fase, tecnica e progettuale.

NUOVA OPEL CORSA 2020

Nuova Opel Corsa

Nuova Opel Corsa-e rivela lo stile che caratterizzerà tutte le proposte, benzina e diesel oltre alla zero emissioni. Perché le scelte interne al gruppo PSA sono di una differenziazione tecnica a stilemi invariati.

Convincono appieno quelli della rinnovata Corsa. Un progetto che nasce sul pianale del gruppo francese dedicato alle proposte del segmento B. Più larga e spaziosa, un po’ più lunga, centimetri attesi a vantaggio del passo. Soprattutto, un’altezza ridotta, che si riflette in proporzioni esterne equilibrate, con le giuste “sottolineature”.

Punti centrali del design che sono nei tratti scolpiti sul cofano motore, lungo la fiancata, tra i gruppi ottici posteriori, nel disegno del montante C e nella linea del tetto ribassata.

LE PRESTAZIONI DI NUOVA OPEL CORSA-E

Inizia il percorso di “scoperta” dalla versione elettrica a batterie, quella che è Opel Corsa-e, sul mercato dalla primavera del 2020, con prezzi che partiranno, in Germania, da 29.900 euroMotore da 136 cavalli e 260 Nm, in grado di produrre un’accelerazione – come da consuetudine elettrica – molto vivace: in 8”1 accelera fino a 100 orari con partenza da fermo, in 2”8 raggiunge i 50 orari. Scattante, decisamente.

Leggi anche: Corsa OPC elettrificata sulla scia di 208 GTI?

 

BATTERIA E AUTONOMIA DI MARCIA

Batteria di Nuova Opel Corsa-e

Il pacco batterie (garantito 8 anni) è installato all’interno del passo, davanti alla sospensione posteriore, il classico ponte torcente. La capacità è di 50 kWh, sufficiente per un’autonomia di marcia di 330 km, risultato ottenuto già in modalità Normal, mentre la modalità di guida Eco ottimizza ulteriormente la gestione energetica.

Il carattere più sportiveggiante della Corsa elettrica, invece, si ha in modalità Sport. Il sistema eroga la potenza in modo più diretto, vivacità superiore da scontare con una riduzione dell’autonomia. Terza modalità di guida, Normal.

Leggi anche: Auto elettriche, le province italiane più virtuose

I tempi di ricarica della batteria si riducono fino ad appena 30 minuti per raggiunge l’80% di carica, a condizione di utilizzare una postazione di ricarica rapida. Operazione – che sia una ricarica dalla presa domestica a 220v o da Wallbox – gestibile attraverso la app myOpel, dalla quale si potrà accedere anche ai servizi Free2Move specifici per elettriche e ibride.

La sottoscrizione darà accesso a 105 mila punti di ricarica in tutta Europa, oltre a funzioni dedicate come il Trip Planner, per una programmazione del percorso in funzione dell’autonomia del pacco batterie. 

INTERNI DI OPEL CORSA, SPICCA IL MAXISCHERMO

Caratteristiche proprie di Opel Corsa-e a parte, si scopre altro dell’utilitaria tedesca.

Interni di Nuova Opel Corsa elettrica

Ad esempio, gli interni. Ambiente tecnologico con uno degli infotainment più grandi della categoria, vista la specifica Media Navi Pro da 10 pollici, top di gamma sul quale ritrovare i servizi connessi Opel Connect, disponibili a richiesta anche in abbinamento alla specifica da 7 pollici Media Navi.

Servizi come le informazioni in tempo reale sul traffico arricchiscono il comparto infotainment, al quale si affianca una strumentazione virtuale.

Design degli interni sufficientemente minimal, senza rinunciare ad alcuni comandi secondari fisici, tra gestione della parte multimedia e del climatizzatore.

ADAS DI NUOVA CORSA

Dai comandi al volante sarà possibile operare sui sistemi di assistenza avanzata alla guida. Il cruise control adattivo è una delle caratteristiche del nuovo progetto Corsa 2020, come il sistema di riconoscimento della segnaletica stradale, indicazioni dai pannelli luminosi comprese.

Tra sensori di parcheggio e sistema di automazione dello stesso, si potrà dotare l’utilitaria di diverse soluzioni.

PESO, PROGETTO 10% PIÙ LEGGERO

Il progetto Opel Corsa F ha seguito la via della leggerezza, grazie alla nuova architettura, una scocca ben 40 kg meno pesante. La carrozzeria adotta un cofano motore in alluminio, con benefici pari a 2,4 kg di riduzione del peso, proseguendo con l’alleggerimento prodotto a bordo, da sedili con diversa struttura: -5,5 kg per le sedute anteriori, -4,5 kg dalla posteriori.

Non meno importante è il contributo dei motori realizzati in alluminio, ad abbattere il peso di 15 kg rispetto alle unità adottate finora.

Leggi anche: Opel entra nell’offerta Free2Move Lease

Nell’insieme, la riduzione delle masse arriva fino a 108 kg, in funzione della versione; il peso di partenza sarà di 980 kg.

DIMENSIONI DI NUOVA OPEL CORSA IN AUMENTO

Il dato è di prim’ordine, perché si lega a dimensioni che non sono certo da citycar. È un’utilitaria matura, per lunghezza complessiva va a posizionarsi tra le offerte più generose, con i suoi 4,06 metri, in crescita di 4 centimetri sull’attuale generazione.

Fari Intellilux di nuova Opel Corsa

Un modello che offre passo e larghezza superiori, sufficienti a creare maggior disponibilità di spazio a bordo. Il riposizionamento delle sedute, più in basso di 28 millimetri il posto guida, fa sì che si bilanci la riduzione in altezza di 48 millimetri. Abitabilità di fatto immutata, linea esterna più filante

FARI INTELLILUX

Sicurezza è, ADAS a parte, anche l’offerta dei fari IntelliLux, a matrice di led e di tipo adattivo, con la gestione del fascio luminoso per non abbagliare altri veicoli. Specifica che si compone di 8 singoli elementi Led, controllati grazie alle informazioni rilevate dalla telecamera dedicata agli ADAS, necessaria per rilevare il posizionamento di altri veicoli e gestire di conseguenza la luminosità di ciascun led per singolo proiettore.

Latest From Our Instagram
@fleetmagazine_italia